Riciclo dei giornali per il Carnevale 2019

Mar 10, 2018 No Comments by

Comieco – Consorzio nazionale per il Recupero e il Riciclo di carta e cartone – invita tutti i cittadini di Viareggio a contribuire ad una speciale raccolta di giornali: una preziosa banca della carta che contribuirà a creare quelle magnifiche opere artistiche che ogni anno, a Carnevale, prendono vita grazie al riciclo della carta e sfilano per le vie cittadine.

Con l’accordo stipulato con la Fondazione Carnevale di Viareggio, Comieco chiede di contribuire all’edizione 2019 della manifestazione attraverso un semplice gesto di senso civico: raccogliere in modo differenziato più carta di quotidiani utilizzando i 200 raccoglitori salvacarta posizionati all’interno della Cittadella del Carnevale e in altri luoghi della città. Le tonnellate di carta raccolte nell’arco dell’intero anno saranno trasformate e manipolate dagli artigiani che daranno vita agli spettacolari carri che sfileranno nell’edizione 2019 grazie all’uso della cartapesta.

Solo nell’edizione 2018 sono stati impiegati 45.000 kg di carta per creare 9 carri allegorici di prima categoria che superavano i 20 metri di altezza, 15.000 kg per i 5 carri di seconda categoria, 800 kg per ciascuna mascherata di gruppo (quest’anno 9) e 100 kg per le 9 maschere singole, che hanno partecipato al Carnevale. Un totale di oltre 100 tonnellate di carta, che, sapientemente impastate dagli artigiani con colla naturale (acqua e farina) hanno dato vita alla cartapesta, materiale unico perché semplice e di recupero, che rende il Carnevale di Viareggio il più grande spettacolo al mondo nel suo genere.

Da 145 anni il Carnevale di Viareggio fonda le sue radici su uno dei più antichi esempi di economia circolare grazie al recupero della carta con la tecnica della cartapesta. Un esempio di come la carta, lavorata e trasformata, possa vivere una seconda vita nuova, inedita, diventando persino opera d’arte, prima di proseguire il suo viaggio verso il riciclo. – Racconta Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco – “L’Italia ha un’eccellente tradizione artistica strettamente connessa all’industria del riciclo di carta e cartone: grazie anche allo sviluppo  della  raccolta  differenziata e a  Comieco  che  da oltre 30 anni ne sostiene e promuove lo sviluppo, il riciclo di carta e cartone rappresenta un’eccellenza del nostro Paese: ogni minuto, in Italia,  vengono riciclate  10  tonnellate  di  materiale  cellulosico  che  rientrano  così  nel  processo  produttivo  e  rinascono  sotto  molteplici forme”. 

L’accordo tra Comieco e la Fondazione si inserisce in un’iniziativa più ampia promossa da Comieco con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente: il Mese del Riciclo di Carta e Cartone, una campagna nazionale lungo tutto marzo per sensibilizzare e informare i cittadini sui temi dell’importanza della raccolta differenziata di carta e cartone, del loro riciclo e del loro riutilizzo negli ambiti della vita quotidiana, artistica e culturale.

Partner del progetto:

Comieco è il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, nato nel 1985 dalla volontà di un gruppo di aziende del settore cartario interessate a promuovere il concetto di “imballaggio ecologico”, costituitosi in Consorzio Nazionale nell’ambito del sistema consortile Conai per la gestione degli imballaggi con l’entrata in vigore del D.Lgs. 22/97. La finalità principale del Consorzio è il raggiungimento, attraverso una incisiva politica di prevenzione e di sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone, dell’obiettivo di riciclaggio dei rifiuti di imballaggi cellulosici previsto dalla normativa europea (direttiva 2004/12/CE che ha integrato e modificato la direttiva 94/62/CE). Comieco è tra i fondatori del neo-costituito Consiglio nazionale della green economy, formato da 53 organizzazioni di imprese, nato a febbraio 2013 per dare impulso allo sviluppo dell’economia verde in Italia.

Segnalazioni

About the author

The author didnt add any Information to his profile yet
No Responses to “Riciclo dei giornali per il Carnevale 2019”

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.