Personaggi

Alcuni dei personaggi che hanno fatto grande Viareggio ed il suo Carnevale

  • Umberto Boni “Cravache” (1872 – 1944)

    Nato il 28 dicembre 1872 a Roma (il padre era un generale sabaudo), il conte Boni appare a Viareggio nella primavera del 1911, quando inizia una collaborazione con il settimanale […]

  • Guglielmo Lippi Francesconi (1898 – 1944)

    Nel 1924 Viareggio è diventata una nota località turistica ed è quindi necessario migliorare l’immagine della città e le sue offerte adeguandole al crescente turismo che si proietta verso la […]

  • Brunello Romani (1928 – 2005)

    Nato il 28 maggio 1928 a Viareggio, nel quartiere della darsena, dimostra fin da giovane una notevole capacità oratoria appresa da autodidatta. Nell’immediato dopoguerra comincia a fare pubblicità fonica, armato […]

  • Uberto Bonetti (1909 – 1993)

    Nasce a Viareggio il 31 gennaio 1909. Il padre, Pietro, è di Pistoia; la madre, Maria Teresa Giannessi, viareggina. Frequenta l’istituto di Belle Arti di Lucca, iniziando ben presto a […]

  • Giuseppe “Beppe” Giannini (1893 – 1962)

    Se l’appassionato di Carnevale alla ricerca di notizie sulla festa egli anni Venti o trenta può sfogliare oggi con profitto le raccolte di Viareggio in maschera, deve idealmente ringraziare Beppe […]

  • Alfredo Pardini (1897 – 1970)

    È difficile parlare di Alfredo Pardini senza menzionare il fratello Michele (1893-1961), che gli fu accanto nella realizzazione di nuemrosi carri (e che pure concorse con proprie costruzioni, risultando alcune […]

  • Raffaello Tolomei (1883 – 1966)

    È un decoratore nato a Viareggio il 30 marzo del 1883, da Angelo e Cherubina Morescalchi. Inizia la sua attività di costruttore del Carnevale all’epoca dei “trionfi”. Negli anni Ottanta […]

  • Antonio D’Arliano (1899 – 1992)

    «Non mi interesso di politica perché non ho cultura sufficiente e poi non vedo il Carnevale dal punto di vista politico. Il Carnevale deve appagare il senso luculliano dell’occhio. Nel […]