Icona Burlamacca caricamento
CarNeVaLaRi.it
Le musiche della Canzonetta dei rioni 1983

Le musiche della Canzonetta dei rioni 1983

Siamo nel 1983, ancora Claudio Sottili a presentare e ancora dieci canzoni in gara. Vinse il Rione Comparini che presentò la canzone scritta da Gualtiero Lami, al suo secondo trionfo, dal titolo “Che grande idea!”.

Ecco le musiche della quarta Canzonetta dei rioni: insieme al riproduttore musicale potete anche trovare i testi. Buon ascolto!

Ecco un soffio di vento
che mi ferma un momento
dopo un anno risiamo già qui
e ridendo ganzetto
lui mi fa lo sgambetto
per portarmi in un mare d’amor
e guardandomi in viso
lui poi scoppia in un riso
che mi accende la miccia nel cuor

Getti d’acqua e salmastro
nel canale festosi
Burlamacco sospingon tra i fior
mareggiate di stelle
rendon pazza Viareggio
che sprigiona i suoi mille color

Tra i giganti di carta
si rincorrono i volti
che dipingono il Corso d’amor
e gli intrecci di mani
che si scambian messaggi
e con Bacco qui danzano ognor
dietro stelle filanti e coriandoli sparsi
si risvegliano zuccheri e cuor

Getti d’acqua e salmastro
nel canale festosi
Burlamacco sospingon tra i fior
mareggiate di stelle
rendon pazza Viareggio
che sprigiona i suoi mille color

Variopinti pagliacci
mascherine di stracci
più preziose fra tutti i tesor
si presentano al sole
e lo incantan per ore
trasformandosi in primule d’or
e tra getti fiammanti
sulla sabbia fioccanti
tutto il cosmo tuoneggia con lor

Getti d’acqua e salmastro
nel canale festosi
Burlamacco sospingon tra i fior
mareggiate di stelle
rendon pazza Viareggio
che sprigiona i suoi mille color

Getti d’acqua e salmastro
nel canale festosi
Burlamacco sospingon tra i fior
mareggiate di stelle
rendon pazza Viareggio
che sprigiona i suoi mille color

RIONE MARCO POLO

Prendi il mare e mettici una vela
Metti tante case tutte in fila
Prendi Passeggiata Margherita
E una pineta rifinita come qui

Piglia un po’ di gente e tre baracche
E un comune che fa patatracche
Piglia la tu’ strada che s’allaga
E un ti ripaga della draga che non va

Viareggio sì sì sì
Viareggio no no no
Ma chi ti vuole bene ha già capito e adesso dice “Stop”
Viareggio sì sì sì
Viareggio no no no
Per sempre il Carnevale dice “Non ci sto”

Prendi il viareggino più scaarito
Mettilo su ‘n carro mascherato
Come un re Burlone che fa il matto
E tutto a un tratto dice: “È fatto il Carneval”

Piglia un Onorevole di razza
Guardalo e poi dici: “Che finezza”
Con cravatta e scarpe lucidate
Anco d’estate che sudate si farà

Viareggio sì sì sì
Viareggio no no no
Ma chi ti vuole bene ha già capito e adesso dice “Stop”
Viareggio sì sì sì
Viareggio no no no
Per sempre il Carnevale dice “Non ci sto”

Oh turista arrivi alla stazione
Guardi dietro e scopri le Apuane
Via Mazzini e dopo c’è una piazza
Che bellezza è l’allegrezza dell’amor

Piglia un po’ il problema degli sfratti
Sottobanco aumentino l’affitti
Vedi la città ch’è mezza vota
Da una vita e nella mota ci sei te

Viareggio sì sì sì
Viareggio no no no
Ma chi ti vuole bene ha già capito e adesso dice “Stop”
Viareggio sì sì sì
Viareggio no no no
Per sempre il Carnevale dice “Non ci sto”

Fuochi d’artificio sulla spiaggia
Carnevale, questa è la tua reggia
Cielo, sole, mare, canzonetta
E una bimbetta che t’aspetta al luna park

Piglia il noto senso di giustizia
E du’ scandaletti all’edilizia
Col depuratore al Burlamacca
Un ci si sciacqua, troppa cacca bel mi te’

Viareggio sì sì sì
Viareggio no no no
Ma chi ti vuole bene ha già capito e adesso dice “Stop”
Viareggio sì sì sì
Viareggio no no no
Per sempre il Carnevale dice “Non ci sto”
Viareggio sì sì sì
Viareggio no no no
Ma chi ti vuole bene ha già capito e adesso dice “Stop”
Viareggio sì sì sì
Viareggio no no no
Per sempre il Carnevale dice “Non ci sto”

RIONE VARIGNANO

Non ti riconosco sai
Sono partito ai tempi del tramvai
Quando c’erano tra noi
La differenza dei vent’anni miei
Eri piccola, oh città
Parigi aveva il suo café chantant
Tu portavi al Margherita
Un angolo di vita
Che oggi non esiste più

Vecchio mercato
Di cent’anni fa
Dove sei nato
Caro allegro Carneval
Sul lungomare
Oggi te ne vai
Che grande attore:
Cineprese, stampa e RAI

È come al cinema
Tu capocomico
Viareggio un’anima
Da palcoscenico
Piazza Mazzini
Suonano per te
Mille violini
Quando passa il nostro re

Non mi riconosci sai
Ma basta un attimo e ritroverai
L’emozione che ti dà
Cantare “Su la Coppa di Champagne”
Son coriandoli e follia
Oh Viareggino, la tua malattia
Dalla spiaggia alla pineta
È tutta mascherata
Questa piccola città

Vecchio mercato
Di cent’anni fa
Dove sei nato
Caro allegro Carneval
Sul lungomare
Oggi te ne vai
Che grande attore:
Cineprese, stampa e RAI

È come al cinema
Tu capocomico
Viareggio un’anima
Da palcoscenico
Piazza Mazzini
Suonano per te
Mille violini
Quando passa il nostro re

È come al cinema
Tu capocomico
Viareggio un’anima
Da palcoscenico
Piazza Mazzini
Suonano per te
Mille violini
Quando passa il nostro re
Mille violini
Quando passa il nostro re

RIONE MIGLIARINA

Se, se i problemi vuoi scordare
Vieni qui senza esitare
Puoi buttarli in fondo al mare
Tu, bimba triste e sconsolata
Corri sulla passeggiata
Dove sentirai cantare
Con quattro note e un mezzo arpeggio
Sai che ti farà Viareggio
Quando viene Carnevale

Ti parlerà d’amore
Apri il tuo cuore a questa città
Ti parlerà d’amore
E come un fiore risboccerà

Vieni anche tu
Bambina mia
Sul viso di una mascherina
Puoi trovarci tutto quello che vuoi tu
T’intonerà
La melodia
Nata dal canto della gente
Se l’ascolti non la scorderai mai più

Tu, tu che abiti lontano
Fatti prendere per mano
Dalle ali di un gabbiano
Lui, lui ti guiderà a Viareggio
Tutto sembrerà un miraggio
Che ti appare piano piano
Qui, qui su un mar color diamante
Sai che ti farà la gente
Per convincerti a restare

Ti parlerà d’amore
Apri il tuo cuore a questa città
Ti parlerà d’amore
E come un fiore risboccerà

Vieni anche tu
Bambina mia
Sul viso di una mascherina
Puoi trovarci tutto quello che vuoi tu
T’intonerà
La melodia
Nata dal canto della gente
Se l’ascolti non la scorderai mai più

Ti parlerà d’amore
Apri il tuo cuore a questa città
Ti parlerà d’amore
E come un fiore risboccerà

Vieni anche tu
Bambina mia
Sul viso di una mascherina
Puoi trovarci tutto quello che vuoi tu
T’intonerà
La melodia
Nata dal canto della gente
Se l’ascolti non la scorderai mai più

Nata dal canto della gente
Se l’ascolti non la scorderai mai più

RIONE VECCHIA VIAREGGIO

Insolito mattino,
qualcosa qui è cambiato,
un velo porporino
su tutto si è posato.
Non è più bianco il latte,
più rosa il mio cuscino,
più giallo il canarino,
più nero il mio caffè.
Chi mi ha rubato i sette
magnifici colori …
Io prendo e vado fuori
per sapere chi è…

È polvere di sole
che fa tornare a ridere Pierrot;
Viareggio in Carnevale
che al primo sole si riveste d’or.
È il filtro più sottile
che ritrovare fa i perduti amor.
È polvere di sole,
è vento che può
sospinger le tue vele
al porto d’ogni cuor…

Insolito mattino,
ho voglia di cantare
insieme al canarino:
“Amore, amore, amore”.
Dell’ultimo tuo gesto
non sento più le spine,
ho un’ansia senza fine
di rivedere te…
Chi mi ha rubato il posto
a tutti i miei pensieri…
Io prendo e vado fuori
per saper chi è…

È polvere di sole
che fa tornare a ridere Pierrot;
Viareggio in Carnevale
che al primo sole si riveste d’or.
È il filtro più sottile
che ritrovare fa i perduti amor.
È polvere di sole,
è vento che può
sospinger le tue vele
al porto d’ogni cuor…

È il filtro più sottile
che ritrovare fa i perduti amor.
È polvere di sole,
è vento che può
sospinger le tue vele
al porto d’ogni cuor…

Sospinger le tue vele
al porto d’ogni cuor!

2° Classificato – RIONE DARSENA

Viareggio tu lo sai,
col Carnevale noi
dimentichiamo tutti i nostri guai.
Un po’ di fantasia
e la malinconia
d’un tratto prende il largo e vola via;
oh bimba vieni qui,
domani è lunedì
ma oggi è festa e vatti a divertì,
per tutta la giornata
in passeggiata
c’è la felicità.

Quaggiù nel turbinio
ti puoi sentire come un Dio,
la gente crede in te
e ti regala un po’ di sé.
Lo vedi quel Pierrot,
ragazza prendilo è l’amor;
la maschera che crea
con due colori una magia;
ma sì che grande idea
Viareggio inventi l’allegria.

Coriandoli su te,
costumi di lamé
la mascherata sfila dietro al re.
Intanto la città,
tu pensa un po’ che fa
ci manda lui vestito da Gagà.
Oh Burlamacco, su,
Goodmorning, ciao, bonjour
saluta tutto il mondo alla TV;
intanto chi ti guarda
si ricorda
Viareggio e il Carneval!

Quaggiù nel turbinio
ti puoi sentire come un Dio,
la gente crede in te
e ti regala un po’ di sé.
Lo vedi quel Pierrot,
ragazza prendilo è l’amor;
la maschera che crea
con due colori una magia;
ma sì che grande idea
Viareggio inventi l’allegria.

Lo vedi quel Pierrot,
ragazza prendilo è l’amor;
la maschera che crea
con due colori una magia;
ma sì che grande idea
Viareggio inventi l’allegria.
Ma sì che grande idea
Viareggio inventi l’allegria!

Canzone 1° classificata – RIONE COMPARINI

Oggi ho fatto caso
che quel grosso mascherone lassù
ride e guarda in giù (ride e guarda in giù),
ride e guarda in giù (ride e guarda in giù),
‘un sarà miga lu’ (‘un sarà miga lu’),
che si diverte di noi
che siamo tutti “ok”
che siamo tutti “all right”
che siamo tutti “hi-fi”
che siamo tutti briai di pubblicità

Compra questo, compra quello
tutto è buono, tutto è bello
non ci sono più problemi
proprio come per gli scemi
ma che cosa turca sono le minonne
che ti fanno la mazurka nella testa
fin da quando sei un bebè
ma un rimedio forse c’è…

Il minonnerooo…

Butta all’aria le minonne
Carnevale viareggino
sono finte le madonne
se danno all’asta la felicità
butta all’aria le minonne
Carnevale viareggino
più sei anarchico e genuino
più guadagni la celebrità.

Pensa che una stella filante
simbolo del tuo pensiero libero
pensa che un coriandolo vagante
scrive in cielo questa cosa qua:

Butta all’aria le minonne
Carnevale viareggino
resta eterno ragazzino
ricco di genialità.

Oggi ho fatto caso
che c’è un rosso palloncino lassù
che non torna in giù (che non torna in giù),
che non torna in giù (che non torna in giù),
forse perché lassù (forse perché lassù),
sta molto meglio di noi
che siamo tutti “dee-jays”
che siamo tutti “cow-boys”
che siamo tutti “playboys”
è meglio un paio di scroi che l’imbecillità 

Compra questo, compra quello
tutto è buono, tutto è bello
non ci sono più problemi
proprio come per gli scemi
ma che cosa turca sono le minonne
che ti fanno la mazurka nella testa
fin da quando sei un bebè
ma un rimedio forse c’è…

Il minonnerooo…

Butta all’aria le minonne
Carnevale viareggino
sono finte le madonne
se danno all’asta la felicità
butta all’aria le minonne
Carnevale viareggino
più sei anarchico e genuino
più guadagni la celebrità.

Pensa che una stella filante
simbolo del tuo pensiero libero
pensa che un coriandolo vagante
scrive in cielo questa cosa qua:

Butta all’aria le minonne
Carnevale viareggino
resta eterno ragazzino
ricco di genialità.

Butta all’aria le minonne
Carnevale viareggino
resta eterno ragazzino
ricco di genia-li-tà!

3° Classificato – RIONE CENTRO

Al mare, se vuoi venire al mare
andremo sul viale dove impazza il Carneval
Sognare quel fuoco artificiale
che illuminò quel bacio che furtivo diedi a te
Viareggio che chiede al Carnevale
le sue frasi d’amore per portarle fino a te
Per farti palpitar,
per farti ritrovar
quell’emozione che
provata avevi già
E se triste sarai,
per farti ridere
con una maschera
il tuo viso cambierà.

Se vuoi venire con me,
sarò la vita per te
che spazia e sprizza in questo mondo
che tu vedi più blu.
Sarò il granello per te
che fra la sabbia del mar,
sarà il diamante che è più acceso
dai riflessi del sole.
Se vuoi venire con me,
insieme andremo a brindar
e scorreran fiumi di vino
e di champagna.
Finché ogni tristezza scordata sarà
e insieme a me riderai,
insieme a me canterai.
Finché il tuo sorriso non rinascerà
inneggeremo io e te
al Carnevale!

Suonare le note dell’amore,
udremo là sul mare dove gli astri sono in fior,
sognare che tutto è naturale,
e tornerò, son certo sorridente verso te.
Il sole che mi rifà tornare
i sogni al batticuore, per portarmi ancora a te,
Per farmi ancora sognar,
per farmi ritrovar,
quella passione che
darà felicità.
E non pensare mai,
è bello vivere
col Carneval
sarai felice ancora più.

Se vuoi venire con me,
sarò la vita per te
che spazia e sprizza in questo mondo
che tu vedi più blu.
Sarò il granello per te
che fra la sabbia del mar,
sarà il diamante che è più acceso
dai riflessi del sole.
Se vuoi venire con me,
insieme andremo a brindar
e scorreran fiumi di vino
e di champagna.
Finché ogni tristezza scordata sarà
e insieme a me riderai,
insieme a me canterai.
Finché il tuo sorriso non rinascerà
inneggeremo io e te
al Carnevale!

Se vuoi venire con me,
insieme andremo a brindar
e scorreran fiumi di vino
e di champagna.
Finché ogni tristezza scordata sarà
e insieme a me riderai,
insieme a me canterai.
Finché il tuo sorriso non rinascerà
inneggeremo io e te
al Carnevale!

Se vuoi venire con me,
sarò la vita per te
che spazia e sprizza in questo mondo
che tu vedi più blu.
Sarò il granello per te
che fra la sabbia del mar,
sarà il diamante che è più acceso
dai riflessi del sole.
Se vuoi venire con me,
insieme andremo a brindar
e scorreran fiumi di vino
e di champagna.
Finché ogni tristezza scordata sarà
e insieme a me riderai,
insieme a me canterai.
Finché il tuo sorriso non rinascerà
inneggeremo io e te
al Carnevale!

RIONE MARE

Piena di bandiere è tutta la città,
il re del piacere presto arriverà,
con una festa di color,
con una melodia d’amor,
che porterà la gioia in ogni cuor.

Arriva Carneval
sul magico vial,
è un carosello di felicità,
è un re burlone che,
ballando insieme a te,
ti insegnerà cos’è la libertà.
Su muoviti anche tu,
non esitare più,
vieni a Viareggio a gran velocità,
ci troverai sorrisi a volontà.
E belle bimbe che ti porteran con sé,
per folleggiare insieme a te.
E belle bimbe che ti porteran con sé,
per festeggiare il Carnevale insieme a te.

Cosa importa se il gasolio aumenterà?
Carnevale il cuore ci riscalderà
Se canteremo insieme a lui
Ci scorderemo tutti i guai
E mascherine danzeran per noi.

Arriva Carneval
sul magico vial,
è un carosello di felicità,
è un re burlone che,
ballando insieme a te,
ti insegnerà cos’è la libertà.
Su muoviti anche tu,
non esitare più,
vieni a Viareggio a gran velocità,
ci troverai sorrisi a volontà.
E belle bimbe che ti porteran con sé,
per folleggiare insieme a te.
E belle bimbe che ti porteran con sé,
per festeggiare il Carnevale insieme a te.

Su muoviti anche tu,
non esitare più,
vieni a Viareggio a gran velocità,
ci troverai sorrisi a volontà.
E belle bimbe che ti porteran con sé,
per folleggiare insieme a te.
E belle bimbe che ti porteran con sé,
per festeggiare insieme a te.

4° Classificato – RIONE TORRE DEL LAGO

In maschera siam qua,
siam giunti al Carneval.
Siamo gabbiani:
vestiti da Arlecchin,
Rosaura e Pantalon,
siamo le ali dell’amor.
Scendendo giù dal ciel
andiamo a volteggiar
sulle feste dei rioni.
Quando il sole splende sopra i viali
voliamo fra i coriandoli a giocar.

Siamo gabbiani, in abito da sera.
Siamo venuti a Viareggio, al Carneval.
Fra cipre e nei al veglione mascherato,
vogliamo folleggiare con chantal
Siamo gabbiani, eterni innamorati
di cieli azzurri e di mari blu.
Questo mare di colori
impazzire ci fa i cuori.
Noi restiamo,
non lo lasciamo più.

Su scogli in mezzo al mar
ci andiamo a riposar,
siamo gabbiani.
Per poi ricominciar
a ridere e scherzar
nella bagarre del Carneval.
Tra bande e majorette
voliamo alti nel ciel
sulle bimbe viareggine.
Belle come fiori sullo stelo,
un fiore all’occhiello metterò.

Siamo gabbiani, in abito da sera.
Siamo venuti a Viareggio per giocar.
E quando scoppia il colpo di cannone
facciamo da corona al Carneval.
Siamo gabbiani, un po’ pazzerelloni,
occhi cerchiati con matita blu.
Poi, finito il Carnevale,
ritorniamo in mezzo al mare
ma fra un anno
saremo ancora qui.

Siamo gabbiani, un po’ pazzerelloni,
occhi cerchiati con matita blu.
Poi, finito il Carnevale,
ritorniamo in mezzo al mare
ma fra un anno
saremo ancora qui.
Poi, finito il Carnevale,
ritorniamo in mezzo al mare
ma fra un anno
saremo ancora qui!

RIONE 4 VENTI

Link utili

  • L’albo d’oro delle canzoni del Carnevale di Viareggio è riportato in questa pagina.
  • Per tornare alla pagina delle edizioni passate clicca qui!
  • I testi dei Festival di Burlamacco li potete trovare in questa pagina.