I bozzetti delle mascherate isolate 2012

Concludiamo la tornata dei bozzetti del Carnevale di Viareggio 2012 con le 7 maschere isolate.

image

“Angeli e Demoni” di Luca Bertozzi

Angelino Alfano è stato eletto per acclamazione segretario del PDL, come speranza per un partito rinnovato (o rattoppato?!?), per “un progetto serio di grande area che aggreghi moderati italiani alternativi alla sinistra”
Dal romanzo e film Angeli e Demoni nasce la parodia: ANGELÌ, nuovo bersaglio di una battaglia politica senza tempo, dovrà sfuggire così dai demoni dell’opposizione portando al traguardo “2013” il testimone passatogli.

image

“Facebook Revolution” di Silvia Cirri e Michele Cinquini

FACEBOOK, il più importante social network al mondo, ha la caratteristica di rintracciare vecchi amici, fare nuove amicizie o mantenere in contatto persone da ogni parte del pianeta, ma non solo.
FACEBOOK ha anche il pregio di far viaggiare idee, pensieri e nuove culture liberamente nella rete .
Questo tam-tam mediatico ha fatto si che intere popolazioni del Nord Africa organizzassero rivolte contro gli oppressori. Cancellieri, Dittatori e Generali che comandavano e sfruttavano il loro stesso popolo, sono stati spodestati anche grazie alla FACEBOOK REVOLUTION.

image

“Le manovre di Tremonti” di Valentina Galli

Il nostro ministro dell’economia è il grande conducente della macchina chiamata Italia!
“La manovra è stata approvata!”
“Quindi mettiamo la prima!”
“No! La manovra è stata annullata,”
“Quindi mettiamo la retromarcia!”
“la manovra è stata cambiata,”
“Quindi mettiamo la prima”
…la manovra è in evoluzione… quindi mettiamoci in folle!
L’iva è stata passata al 21% quindi per andare avanti mettiamo la marcia indietro e partiamo!
Bè con tutte queste marce avanti e indietro, l’Italia non può che diventare una macchinina al limite della rottamazione.
La macchinina invece di ingranare la quinta e risolvere la grande crisi, va avanti come i gamberi con la retro marcia inserita le gomme sgonfie e qualche pezzo cambiato per i continui movimenti che Tremonti fa per non fermarla o addirittura rottamarla.
Il nostro conducente alla guida dell’Italia economica sta cercando di mandarla avanti ma lo saprà che sta andando avanti con la retromarcia? Chi lo sa…

image

“Vuoi rottamare? Da Renzi devi andare…” di Floriano Marchi

La mia maschera isolata vuole rappresentare il momento politico fatto da personaggi vecchi che stanno da una vita in politica tenendosi molto stretti alle proprie poltrone e facendo un tipo di politica ormai vecchia ed obsoleta, infischiandosi dei giovani che vorrebbero portare nuove idee, non concedendo la possibilità ad ognuno di noi di essere partecipante nella vita del nostro Paese.
Quindi uno scatenato Matteo Renzi che in buona parte rappresenta i giovani e chi vuole cambiare questo Paese.

image

“Il Vampiro” di Rodolfo Mazzone

image

“LAPOcalisse” di Andrea e Franco Pucci

Ormai è giunta la nostra ora! Tra pochi mesi, esattamente allo scoccare del nuovo anno, finirà il mondo e tutto quello che oggi è stato creato verrà distrutto.
E’ l’ ora dell’ apocalisse, anzi de “LAPOcalisse ! ” Apocallisse’ s time!
Il bozzetto allegorico presentato si basa sul gioco di parole tra la credenza popolare Maya, ovvero la sopracitata “apocalisse” tanto temuta nel 2012 e “LAPOcalisse”, ovvero il celebre “furbetto” Lapo Elkann, volto conosciuto all’ interno dell’ azienda italiana Fiat ; nel campo della moda, sua la società specializzata nella produzione e vendita di accessori e di abbigliamento: Italia Independent ma anche per aver avuto rapporti un po’ osè con qualche persona ambigua.
La maschera isolata presenta quindi una “Fiat 500”, il più possibile reale al modello originario, cavalcata da Lapo Elkann che sfoggerà abiti coloratissimi da lui realizzati e progettati nel design.
Nella parte anteriore, il cofano sarà una vero e proprio calderone infuocato dal quale usciranno tutti i problemi apocalittici che assillano il mondo di oggi: Wall Street, gli stipendi degli operai, il petrolio, le guerre, la politica…
All’interno della maschera, un trans ed i 2 costruttori, questi ultimi disegnati soltanto per abbellimento del bozzetto.
Nella parte posteriore, precisamente nel bagagliaio, si affacciano minacciosi ed indignati i sindacati e gli operai in assetto di rivolta per le catastrofiche condizioni del mondo lavorativo.
Il manager, da sempre juventino doc, sventola fuori dal finestrino il “Calendario Maya della fine del mondo” mentre cerca di farsi strada tra il pubblico viareggino che lo acclama festosamente.
Tra questi anche numerosi operai dell’ azienda torinese; tifosi accaniti della Vecchia signora Juventus e giovani e bellissime indossatrice della marca propria a Lapo, saluteranno i turisti dei viali a mare viareggini creando una vera e propria scenografia.
La costruzione è interamente in cartapesta, munita di minuziosi e divertenti particolari rievocanti le attività, i vizi di Lapo.

image

“PAN…demonio” di Davide Servetto

A Roma ne combinano delle belle
e molti ci rimettono la pelle…
Tra i politici sornioni,
abbiamo Berlusconi…
A sinistra, tra romagnoli ed emiliani,
ne chiede le immediate dimissioni il serafico Bersani…
Dal mezzogiorno arriva l’oratore Di Pietro,
ma nel nord è Bossi, “ce l’ho duro”, che ce lo butta nel di dietro!
Mentre Casini rilascia le interviste a tutti i telegiornali,
Fini decide di farsi i suoi fatti personali…
E in una situazione di deciso malgoverno,
l’Italia soffre, soffre le pene dell’inferno..
Spread, Default e Bund sono parole un tempo poco usate,
Ma oggi riempiono drammaticamente le nostre giornate…
Ecco quindi che giunge un’ingegnosa manovra finanziaria,
che sembra agli occhi di tutti una soluzione necessaria.
Ma la borsa è ancora in calo, la crisi peggiora,
e mentre Moody’s ci declassa… la gente si addolora!
Sono necessarie riforme strutturali e di consolidamento,
Ma la popolazione è alle prese con i fogli del censimento…
Intanto migliaia di immigrati sbarcano ogni giorno a Lampedusa
E tra i profughi, c’è il più “furbo” che, come al solito, ne abusa.
Mentre aspettiamo un’azione di Governo unitaria e adeguata,
La disputa tra destra, sinistra e centro si fa sempre più infocata.
Fuoco, fiamme, dolori e lamenti..
ecco che in questi terribili frangenti…
All’improvviso, una baguette indiavolata, attizza col tridente una situazione già tanto delicata.
Sghignazza contenta nel vedere andare in fumo il nostro Paese e il nostro patrimonio e “impasta”, con vigore, un diabolico, italiano, vero e proprio “PAN..DEMONIO!”

Previous Article
Next Article

Countdown Carnevale 2021

days
0
-3
hours
0
-5
minutes
-3
-6
seconds
-2
-8

LA BANDIERA BURLAMACCA

IL QUADERNO DEI MASNADA

La pagina FB del Festival

Wiki Carnevale Viareggio