Icona Burlamacca caricamento
CarNeVaLaRi.it
Le canzoni del Festival di Burlamacco 2018

Le canzoni del Festival di Burlamacco 2018

Ecco le musiche del dodicesimo Festival di Burlamacco: insieme al riproduttore musicale potete anche trovare i testi. Per ascoltare tutte le canzoni su Spotify clicca qui. Buon ascolto!

Se vuoi rivedere le serate del Festival di Burlamacco 2018 clicca qui.

Il tempo passa ma penso solo a te,
A quei momenti che torno a vivere,
A quelle storie vissute al limite,
A quelle nuove che devo scrivere.

Nella notte accesa in mezzo al rione,
lego il mio cuore ad un mascherone.
E ci incontriamo tra liberty e libertà,
per un mese la mia vita così sarà
in questa musica che mai morirà.

Salgo sul carro che si muoverà,
quadro dipinto dall’eternità,
sorridi Viareggio e canta con me
non ti voltare perché…

Sarai, sarai, sarai
La luce della fantasia.
Sarai, sarai, sarai
L’alba d’ogni melodia.

Io e te,
Vedrai
Sarà
Come una fotografia.
Un sogno semplice,
È il carneval!

Io e te,
Vedrai
Sarà
Come una fotografia.
Un sogno semplice,
È il carneval!

Chiudi gli occhi e balla insieme a me,
ti prometto un sogno fatto di maschere,
non lasciarle andare al vento adesso che
il carnevale ha bisogno di te!

Prende il largo la felicità,
ogni ancora abbandonerà,
sorridi Viareggio e canta con me
non ti voltare perché…

Sarai, sarai, sarai
La luce della fantasia.
Sarai, sarai, sarai
L’alba d’ogni melodia.

Io e te,
Vedrai
Sarà
Come una fotografia.
Un sogno semplice,
È il carneval!

Io e te,
Vedrai
Sarà
Come una fotografia.
Nella semplicità
Del carneval!

Sarai la luce che
Illumina la fantasia
Sarai sarai sarai
L’alba d’ogni melodia

Io e te
Vedrai
Sarà
Come una fotografia
Un sogno semplice,
Il carneval!
Un sogno semplice,
È il carneval!

C’è questo vento da un po’
nuvole nere in arrivo
qui servirebbe un’idea per far tornar tutto quanto indietro.

Ma tutto questo vento può aspettare
Viareggio, come il tempo, può cambiare
e ci sorprenderà quando il sole spunterà.

Si affaccerà il cielo sorridendo e con un raggio batterà il libeccio
il meteo dirà: “non pioverà!”
Camminerà insieme a Burlamacco
canticchiando questo motivetto
la sua felicità ci proteggerà, ci salverà fino a domenica.

Le previsioni che ho
fanno girare la testa
mezzo diluvio cadrà sulla città della cartapesta.

Ma tutta questa pioggia può aspettare,
Viareggio ha la pazienza del suo mare
e ci sorprenderà quando il sole spunterà.

Si affaccerà in cielo sorridendo e con un raggio batterà il libeccio
il meteo dirà: “non pioverà!”
Camminerà insieme a Burlamacco
canticchiando questo motivetto
la sua felicità ci proteggerà, ci salverà fino a domenica.

Ci metterò tutta l’anima,
gli parlerò con la musica…

In questo Corso
Dove si abbraccia la città
E nelle strade
Dove si illumina
Dopo il tramonto
Quando il tuo cielo brillerà
Come in un sogno
Io voglio dirti

Amami
Sei il sole mio nell’universo
Credimi
Viareggio dentro te mi perdo

Viareggio una canzone ci sarà
A mettermi le ali
A mettermi le ali
Sospinta dal tuo vento arriverà
La gioia di domani
La gioia di domani
Sei luce, illumini la mente
Tutto il mondo in questo lungo istante

Sul lungomare
Tu sei la maschera che sa
Farmi volare
Mi sento libera
È Carnevale
E balla tutta la città
Note e parole
Aprono il cuore

Amami
Sei il sole mio nell’universo
Credimi
Viareggio dentro te mi perdo

Viareggio una canzone ci sarà
A mettermi le ali
A mettermi le ali
Sospinta dal tuo vento arriverà
La gioia di domani
La gioia di domani
Sei luce, illumini la mente
Tutto il mondo in questo lungo istante

Per la mano balliamo in festa
Nel tuo mondo di cartapesta

Viareggio una canzone ci sarà
A mettermi le ali
A mettermi le ali
Sospinta dal tuo vento arriverà
La gioia di domani
La gioia di domani
Sei luce, illumini la mente
Tutto il mondo in questo lungo istante

Ecco anche quest’anno si inizierà a sfilare
prendi sotto braccio la voglia di ballare
non lasciare spazio alla nostalgia
feste, danzi e baci, sorrisi ed euforia,
voci in coro e luci, è qui la sua magia
Non lasciare spazio alla malinconia
arriva con la gioia in mano
è pronto per donarla a te
si inchina ad ogni tuo sorriso
ti porterà con sé lontano
guarda, sul lungoviale
splende il Carnevale
parlerà d’amore,
insegnerà ad amare
ti incanterà e…

Basterà semplicemente il cuore
Basterà quel tuo splendore
Basta una canzone
per riuscire a amare te
Basterà semplicemente il sole
Basterà quel tuo calore
Basta un’emozione
grande come il mare
Basterà semplicemente amare te.

Tra scherzi baci e giochi e un coriandolo che va
tra stelle filanti tra un sogno e la realtà
c’è chi riesce nonostante tutto a festeggiare
qui c’è chi ha gli occhi sulla testa
c’è chi sta fisso a naso in su
c’è chi ha orecchie da gigante
e in mezzo a tutto ci sei tu.

Basterà semplicemente il cuore
Basterà quel tuo splendore
Basta una canzone
per riuscire a amare te
Basterà semplicemente il sole
Basterà quel tuo calore
Basta un’emozione
grande come il mare
Basterà semplicemente amare te.
Sarai l’orgoglio
meta di ogni viaggio
tu sei e così sarai
con le braccia aperte
noi siamo qui…

Basterà semplicemente il sole
Basterà quel tuo calore
Basta un’emozione
grande come il mare
Basterà semplicemente amare te.

Dov’è che trovano l’azzurro queste nuvole?
Perché lassù poter volare sembra semplice,
Com’è che un fiore sceglie un prato per poi nascere?
Cos’è che ancora mi fa credere alle favole?

È come un seme ed è passione che può crescere,
È vero amore, fantasia, terreno fertile,
È quella voglia da bambino che fa chiedere:
Dov’è che vanno per tornare poi le maschere?

È sensazione, un volo, un battito nel cielo,
È l’emozione che la festa inizierà.
E come in sogno qui si cambia la realtà…

Viareggio sei come il primo incontro,
Sei come un fiore a maggio che
Se l’inverno coglierà, sboccerà…
E ancora tu mi fai innamorare,
Tu tra l’estate e il mare e poi
Quei coriandoli su noi… Carnevale

Carezze affiorano su volti che sorridono
Danzando in fondo agli occhi miei in un gioco frivolo
E se una maschera la vita fa comprendere
Lascia che sia, non è un cliché col vuoto a rendere.

Prendi per mano l’allegria e un arcobaleno
Disegna in cielo la magia che è intorno a te
E come in sogno qui si cambia la realtà…

Viareggio sei come il primo incontro,
Sei come un fiore a maggio che
Se l’inverno coglierà, sboccerà…
E ancora tu mi fai innamorare,
Tu tra l’estate e il mare e poi
Quei coriandoli su noi… Carnevale

E quando un carro passa e va,
Se batte forte il cuore
Sei nato qua.

Viareggio sei come il primo incontro,
Sei come un fiore a maggio che
Se l’inverno coglierà, sboccerà…
E ancora tu mi fai innamorare,
Tu che mi fai volare e poi
Quei coriandoli su noi… Carneval

Fermati un po’, ma dove vai
cos’è che insegui se poi ancora non lo sai
rimani qui guardati dentro
O la tua strada non la troverai.

Quello che sei lo devi a lei
è la tua casa non scordarlo mai
vieni con me guardati intorno
riscoprirai cos’è Viareggio

Qui dov’è più giallo il sole
qui dov’è più azzurro il mare
qui dove ogni giorno è un Carnevale,
libera il tuo sentimento
metti le tue vele al vento
vola verso la felicità
e farai come un gabbiano
quando torna da lontano
nel suo nido immerso fra le vele
le folate del libeccio
sono i baci di Viareggio
il saluto della sua città.

Non troverai quello che vuoi
nemmeno se tu vai dai poli alle Hawaii
se non lo sai quello che cerchi
sarà in un viaggio ma nei ricordi tuoi.

Riscoprirai la tua città
la sua bellezza t’accompagnerà
Ovunque andrai, portala dentro
Non ti scordar mai di Viareggio:

Qui dov’è più giallo il sole
qui dov’è più azzurro il mare
qui dove ogni giorno è un Carnevale,
libera il tuo sentimento
metti le tue vele al vento
vola verso la felicità
e farai come un gabbiano
quando torna da lontano
nel suo nido immerso fra le vele
le folate del libeccio
sono i baci di Viareggio
il saluto della tua città

E se un tramonto
ti scioglie in pianto
tu tutto questo
Portalo sempre dentro

Prima che sia troppo tardi
Fai parlare i tuoi ricordi
Ascolta bene cosa ti diranno:
Sotto l’ombra di quel pino
coloravi un ciottorino
dipingendo la felicità.

Primo bacio sopra un carro
quante cose in un sussurro
sotto i fuochi del tuo Carnevale,
con gli amici in passeggiata
ogni passo una risata
fra le braccia della tua città.

E poi in un momento
Ti rendi conto
Che tutto questo
Fa battere il tuo cuore.

Passeggiando lungo il molo sogno libertà,
un gabbiano bianco, in volo: Che serenità
Cerco il senso della vita… quale mai sarà?
Forse il volto di un bambino? la sua ingenuità?

Tante maschere nel mondo, tanta falsità
ma io cerco un ideale di sincerità.
Forse il nostro Carnevale aiuto mi darà: la musica al cuore,
un messaggio d’amore mi accompagnerà!

Che cos’è la libertà se non il volo di un coriandolo?
Colora la città sereno volerà!
Ecco qua la verità che un mago sopra un carro scriverà,
disegnerà con la sua pura genialità!
Sali sul carro e vedrai,
Canta e poi balla e vivrai la libertà di un coriandolo sognerai…

La mia libertà, il mio mondo in fondo è tutto qua
e un coriandolo nel vento li colorerà!
È Viareggio l’ideale d’amore e voluttà,
se le vuoi bene la porti nel cuore non si negherà!

Che cos’è la libertà se non il volo di un coriandolo?
Colora la città sereno volerà!
Ecco qua la verità che un mago sopra un carro scriverà,
disegnerà con la sua pura genialità!
Sali sul carro e vedrai,
Canta e poi balla e vivrai la libertà di un coriandolo sognerai…

Voglio un mondo di coriandoli e sincerità!
Il mio ideale?
Un mascherone, è originalità
è libertà
tu sognerai

Che cos’è la libertà?
Coriandoli e genialità!

Lo senti nell’aria
qualcosa è cambiato
la gente per strada
sorride già
E qualche mascherone
si affaccia dal balcone
e riempie di colore
la città

E come un attore
son pronto al debutto
aspetto il sipario
che salga su
il trucco sul mio viso
disegnerà un sorriso
che a fine di ogni inverno
tornerà

Per te la radio sul viale
suonerà la coppa di champagne
sì di champagne

E quando torna Carnevale
musica dal mare
come una canzone
il libeccio intonerà
e dalla spiaggia porterà
ondate di felicità
che dentro al cuore rimarran

Adesso segui quel gabbiano
viene da lontano
sopra i pini e il mare
a Viareggio volerà
se lo vuoi ti mostrerà
di cosa è fatta la realtà
sorrisi e festa e libertà

Ed ecco i giganti
effimeri mostri
di carta e di colla
niente di più
aspettano il segnale
son pronti a festeggiare
tra poco la sfilata
inizierà

Con te il carro sul viale
suonerà la coppa di champagne
sì di champagne

E quando torna Carnevale
musica dal mare
come una canzone
il libeccio intonerà
e dalla spiaggia porterà
ondate di felicità
che dentro al cuore rimarran

Adesso segui quel gabbiano
viene da lontano
sopra i pini e il mare
a Viareggio volerà
se lo vuoi ti mostrerà
di cosa è fatta la realtà
sorrisi e festa e libertà

Allora stringi quel pagliaccio
dentro ad un abbraccio
senti l’emozione
e la forza che ti da
lui di Viareggio è il Carneval
e se il tuo cuore lo vorrà
da te ogni anno tornerà.

Tu mi passi accanto
come passa il vento
mi perdo dentro agli occhi tuoi
e ritorno veloce sui miei passi
leggeri vanno i pensieri miei.

Tuoi sono i colori
tue son le canzoni
e come mille fiori noi
risplendiamo sereni sotto il sole
la luna poi ci sorriderà.

Ed è così che nell’inverno
è una perenne primavera Viareggio
e ancora non ho veduto mai
nel deserto un maggiore miraggio
che ci prenderà e ci porterà
poco più in alto dei tuoi sogni più belli.

Come perso dentro un mondo
magico tu oggi sarai,
un amore per me
però non lo dimenticherò.

Noi dentro la notte
siamo le scintille,
una meraviglia sai
neanche il vento violento o la tempesta
davvero potrà spegnerla mai.

E tu non puoi immaginare
un’emozione viva come Viareggio,
la tenacità che non ci fa
con una maschera mai perder coraggio,
la musica che nella città
apre le porte quando soffia il libeccio.

Come perso dentro un mondo
magico tu oggi sarai,
un amore per me
però non lo dimenticherò.

Perché saprò che vive qua
la bellezza di saltare su un carro.
È l’unicità della mia città
che mascherata si apre sempre all’incontro,
la musica che spalancherà
tutte le porte quando soffia il libeccio.

Come perso dentro un mondo
magico tu oggi sarai,
un amore per me
però non lo dimenticherò.

Tu sarai
un amore per me
però non lo dimenticherò

Quando mi sento solo
Perso nei miei pensieri
Ti cerco in cima al molo
Ti cerco tra i cantieri
Poi ti trovo
Qui ritrovo
L’abbraccio di Viareggio e
Mi consolo.

Resta del Carnevale
Anche fuori stagione
Lo sento per le strade
Vive nelle persone
Passeggiando
Io la sento
È l’anima di Viareggio che
Mi sta accanto.

E sentirai che lei ti parla perché
Viareggio è viva e

Ti sorprenderà non serve un perché
T’illuminerà come il sole ad est
È solo per te che batte il cuore
Solo con te si può volare
Insieme a te non può finire
Niente è come te.

Qui dove le onde corrono
Senza fermarsi un attimo
E cuori infranti bruciano
Perché li scuote un brivido
Il Carnevale
È il primo amore
Che come nasce no non c’è
Spiegazione.

Sei la più bella favola
Che la mia strada illumina
L’unica vera bussola
In questa notte gelida
Vivrò Viareggio
fino in fondo
e come il mare scenderò
nel profondo

Sentirai che lei ti parla perché
Viareggio è viva e

Ti sorprenderà non serve un perché
T’illuminerà come il sole ad est
È solo per te che batte il cuore
Solo con te si può volare
Insieme a te non può finire
Niente è come te.

Ti accorgi che sei tra le braccia sue
Se è quello che vuoi non perderla mai
Ti sorprenderà non serve un perché
T’illuminerà come il sole ad est
E se guarderai dal suo orizzonte
Tu volerai nell’infinito
Musica sei sullo spartito
Dell’immensità.

Ci siamo, è qua, la sveglia suona già
e dalla mia finestra arriva il Carnevale
io lo so, il trucco indosserò
è tutto pronto prende vita il viale a mare
aspetterò, con tutta la gioia che potrò,
lo scoppio del cannone arriverà
Eccola, la gente in maschera
in una pioggia di coriandoli su me.

Viareggio inizia il Carnevale
se vuoi qui canterai
e come una girandola
fermarti non potrai
(no non potrai)
e quando cala il sole
un’emozione in più
le luci dei tuoi carri e i fuochi
illuminano il blu
Regine e clowns, corrono in contro a me
poi tutti quei giganti con quegli occhi grandi
ma però, paura non avrò
In fondo so che è questo che ti fa speciale
guarderò i balli che sempre sai far tu,
coriandoli che giocano lassù
Eccola, Viareggio ballerà
in un abbraccio che io porterò con me

Viareggio inizia il Carnevale
se vuoi qui canterai
e come una girandola
fermarti non potrai
(no non potrai)
e quando cala il sole
un’emozione in più
le luci dei tuoi carri e i fuochi
illuminano il blu
Se prendi la mia mano
gioca insieme a me,
e questo mondo di colori mai ti lascerà.
Questo eterno girotondo sempre tuo sarà.

Se tutto si trasforma,
adesso non cambiare niente,
prendi ciò che resta,
poi abbraccia la tua gente,
stringi quei coriandoli più forti nelle mani,
poi ricorderai domani

Se perdi l’allegria,
torna a cogliere l’essenza
sotto un mascherone che mi guarda mentre pensa:
“ah, quant’era bello poter ridere del mondo!”,
poi capisco in un secondo

Che per fortuna ho sognato sopra un carro che va,
ho recitato la storia della mia libertà
per ritrovarti ancora

Viareggio, è l’ultimo abbraccio,
voglio credere che tu nel tempo ritornerai
Perché io voglio restare sopra un carro con te,
ma non sento la musica
E cerco il sole fra stelle filanti in volo su carri giganti
Il tuo cuore resta qui con me nell’ultimo abbraccio

Mi sento come parte di un amore universale,
angelo custode di una storia elementare
nata dalla voglia di sorridere e scherzare
sull’impegno e la morale

Che per fortuna ho sognato sopra un carro che va,
ho recitato la storia della mia libertà
per ritrovarti ancora

Viareggio, è l’ultimo abbraccio,
voglio credere che tu nel tempo ritornerai
Perché io voglio restare sopra un carro con te,
ma non sento la musica
E cerco il sole fra stelle filanti in volo su carri giganti
Il tuo cuore resta qui con me

Di solito mi perdo fra le stelle e le distanze,
oggi mi dispero,
ma ritrovo le speranze
Negli occhi di un bambino che ti guarda, che t’aspetta,
pronto a ritornare con chi t’ama e ti rispetta
Se prima mi scaldavano i colori di un pagliaccio,
oggi sento freddo nelle fabbriche di ghiaccio
Io ci sarò, Viareggio,
quando tu saprai difendere il tuo carnevale

Viareggio, è l’ultimo abbraccio,
voglio credere che tu nel tempo ritornerai
Perché io posso ballare sopra un carro con te,
sento forte la musica
E vedo il sole fra stelle filanti
e volo con carri giganti
Il tuo cuore resta qui con me
nell’ultimo abbraccio.

La storia che racconto ha inizio tanto tempo fa
Da un nobile capriccio nacque il nostro Carneval
Ai bordi del Tirreno in questa splendida città
Da allora esiste un nuovo mondo di felicità.

Un sogno, cartapesta, qualche fiore et voilà
Di satira pungente nella giusta quantità
Il volo dei coriandoli che il vento porterà
Preludio di questa ondata di colori.

La festa del rione quando il sole dormirà
Un bacio che si stringe intorno al cuori
Per oggi la tristezza nei pensieri non ci sta
Ancor pochi istanti e arriverà.

Nasce il Carnevale
Quel magico momento
Frenesia che sboccia nell’immenso
Oggi è Carnevale
Domani poi sarà quel che sarà

Si sa che il progresso porta tante novità
Ma non dimentichiamo come siamo giunti qua
La nostra tradizione con la sua semplicità
Ha dato un nuovo nome all’amore
Lo sa che il Carnevale lotta per la libertà
Per dare ad ogni volto il suo sorriso
E cerca in ogni maschera la sua complicità
E insieme col Libeccio canterà

Nasce il Carnevale
Quel magico momento
Frenesia che sboccia nell’immenso
Oggi è Carnevale
Domani poi sarà quel che sarà

Nasce il Carnevale
Quel magico momento
Frenesia che sboccia nell’immenso
Oggi è Carnevale
Domani poi sarà quel che sarà
Nasce il Carnevale
Quel magico momento
Frenesia che sboccia nell’immenso
Oggi è Carnevale

Quando sorge il sole,
quando sbruffa il mare,
io ti voglio amare
e forse anche di più!
Quando soffia il vento
e pure anche se piove,
io ti apro il cuore,
dolce mia città!
Sale sul pennone
un simbolo d’amore,
scalda come il sole
il nostro Carnevale
e i gabbiani in volo
sembrano un bel coro,
planano sul molo:
è vera libertà!

Perché sei bella da morire,
sei il mio amore:
tutto qua!
Sei il mio fiore,
la mia stella:
la mia vita brillerà.
Senza di te potrei impazzire,
senza di te potrei morire,
mille battiti nel cuore…
dolce amor: la mia città!

I carri in movimento,
coriandoli nel vento,
scoppia il sentimento
di amore e vanità.
Maschere in corteggio
Musica! E’ Viareggio
e come in un miraggio
è felicità.
Quando nel rione
impazza il baccanale,
viene naturale
ridere e scherzare.
Quando sui viali
esprime la magia
dei nostri grandi maghi:
è pura fantasia!

Perché sei bella da morire,
sei il mio amore:
tutto qua!
Sei il mio fiore,
la mia stella:
la mia vita brillerà.
Senza di te potrei impazzire,
senza di te potrei morire,
mille battiti nel cuore…
dolce amor: la mia città!

Tu che sei il mio mondo,
il mio infinito amore,
non mi sento pazzo
se amo solo te
e anche se ogni tanto
penso di fuggire,
poi mi rendo conto
e resto qui con te.

Perché sei bella da morire,
sei il mio amore:
tutto qua!
Sei il mio fiore,
la mia stella:
la mia vita brillerà.
Senza di te potrei impazzire,
senza di te potrei morire,
mille battiti nel cuore…
dolce amor: la mia città!

Bella da morire
Bella da impazzire!
Sì lo posso dire:
sono nato qua!

Volano i coriandoli nel cielo
i carri mascherati sui vial
aspetti solo il botto del
cannon che esploderà
e poi soltanto musica sarà

D’un tratto ti dimentichi i problemi
con il vino che hai bevuto già
abbracci un mascherone
che poi ti rivelerà
che dentro ad una maschera
troverai la felicità

Viareggio tu ci hai dato il Carneval
Viareggio una canzone da cantar
Acqua, rena, ignoranza sì
in fondo siamo fatti così
e uno straniero che ne sa,
di Viareggio e il Carneval
ma dentro ad una maschera
troverà la felicità

In strada si respira aria di festa
Carnevale unisce una città
su tutto tra di noi si può discore e litigà
però Viareggio non ce la toccà

Da piazza Mazzini alla pineta
dalla Madonnina fino al mar
con la mano sul cuore
tutti insieme canterem
a te che sei fantastica
Viareggio tu sei unica perché

Viareggio tu ci hai fatto innamorar
Viareggio quante notti in riva al mar
Fatti di salsedine
noi che siamo nati qua
e ovunque noi andremo
porteremo il Carneval
perché dentro ad una maschera
troverai la felicità

Dentro ad una maschera
la vita è come la vorrai
Viareggio è il Carnevale
non dimenticarlo mai
perché dentro ad una maschera
troverai la felicità.

Ti voglio raccontare di un posto in riva al mare
Dove puoi diventare quello che vuoi tu
Un mondo di colori coriandoli e aquiloni
che giocano s’inseguono nel cielo blu
Se chiudi gli occhi e ascolti la musica del cuore
Lasciati trasportare su sempre più su
poi lasciati cadere giù nel profondo mare
giocando con le onde sali e torni giù

Metti una maschera vesti i colori
per ritrovare il bambino chiuso dentro te
Vesti un sorriso poi batti le mani
E fai girare tutto il mondo intorno a te
Corri veloce sul filo del mare
Tu sei un gabbiano e adesso puoi volare
Guarda Viareggio giù toglie il respiro
Il lago il mare le pinete le apuane

Un tuffo nel mio cuore perché ti voglio amare
Non voglio più aspettare presto torniamo giù
Ti cerco tra la folla finito è il Carnevale
non posso ritrovare i tuoi occhi blu

Si spengono le luci scompaiono i colori
Viareggio e il baccanale ti aspettiamo quaggiù
Sorriso di un bambino felice e sbarazzino
Mi accenna un occhiolino e mi riporta su

Metti una maschera vesti i colori
Per ritrovare il bambino chiuso in te
Vesti un sorriso poi batti le mani
E fai girare tutto il mondo intorno a te
Corri veloce sul filo del mare tu sei un gabbiano
E adesso puoi volare
Guarda Viareggio giù toglie il respiro
Una conchiglia incorniciata dal suo mare

Sali più in alto libra verso il sole
E poi in picchiata giù trafiggi il cuore
Respira il vento che ti riporta al mare
Tu sei felice puoi di nuovo amare
Batte un tamburo e dà il ritmo al mio cuore
Flauto e violini e inizi a volteggiare
Occhi negli occhi mani nella mano
Un passo avanti ancora più lontano

Taratatarara, tararararatatatara,
taratatarara, tararararatatatara.

È tornata la voglia di stare insieme.
È arrivata la felicità.

Delafia è freddo bao, qui c’è da schianta’.
Ehi guardate! C’è una festa!
Dai allora c’è da andà!

E vorrai che
questo giorno non finisca più.
E vedrai in cielo
milioni di coriandoli tra il vento
il faro, il sole.
L’amore è il carnevale!

A Viareggio far festa
è cosa normale.
Son di fori
c’han sempre da brindà!

Mentre i carri
dall’alto stanno a guardare
e i bambini
rimangono a sognare.

E vorrai che
questo giorno non finisca più.
E vedrai in cielo
milioni di coriandoli tra il vento,
il faro, il sole.
Viareggio è il carnevale!!

Tutto l’anno solo in piazza
c’è qualcuno che sta lì ad aspettar.
Con la bandiera che s’innalza
Burlamacco ci invita a festeggiar,
cantare.

E vorrai che
questo giorno non finisca più.
E vedrai in cielo
milioni di coriandoli tra il vento,
il faro, il sole.
L’amore è il carnevale!!

E vorrai che
questo giorno non finisca più.
E vedrai in cielo
milioni di coriandoli tra il vento,
il faro, il sole.
Viareggio è il carnevale!!

Taratatarara, tararararatatatara,
taratatarara, tararararatatatara.

Link utili

  • Segui la pagina ufficiale del Festival di Burlamacco su Facebook e su YouTube!
  • Per tornare alla pagina delle edizioni passate clicca qui!
  • La pagina della storia del Festival la puoi trovare qua.
  • L’albo d’oro della manifestazione è riportato in questa pagina.
  • La tabella con tutte le canzoni del Carnevale di Viareggio la puoi trovare a questo link.