Icona Burlamacca caricamento
CarNeVaLaRi.it
Le canzoni del Festival di Burlamacco 2022

Le canzoni del Festival di Burlamacco 2022

Ecco le musiche del sedicesimo Festival di Burlamacco: insieme al riproduttore musicale potete anche trovare i testi. Per ascoltare tutte le canzoni su Spotify clicca qui. Buon ascolto!

Se vuoi rivedere le serate del Festival di Burlamacco 2022 clicca qui.

Tu, per me, sei il battito del cuore
Tu, per me, ritorni a Carnevale
Tu, per me, sei un sogno ad occhi aperti
Un bimbo quando cresce ai sogni non resiste
Sei, per me, eterno primo amore
Sei, per me, il buio contro il sole
Sei, per me, la foto di un momento
Che non ha bisogno di nessun commento

Resterai nel cuore ovunque sia
Sei l’emozione che mi prende
Perché tu sei casa mia

Viareggio, bella come il sole
Il vento ti accarezza fino al mare
Non basteranno musica e parole
Per dirti che sei sempre il primo amore
Bella da impazzire
Ci basta una canzone per sognare
Guardare l’orizzonte al muraglione
Ballare sopra un carro a Carnevale
Vero amore, vero amore, vero amore, vero amore
Vero amore, vero amore, vero amore
Per sempre assieme a te

Sei per me l’abbraccio di un amico
Sei per me il trucco sul mio viso
Sei per me il volo di un gabbiano
Due passi in cima al molo, restare senza fiato

Scriverò nel cuore una poesia
Per l’emozione che mi prende
Perché tu sei casa mia.

Viareggio, bella come il sole
Il vento ti accarezza fino al mare
Non basteranno musica e parole
Per dirti che sei sempre il primo amore
Bella da impazzire
Ci basta una canzone per sognare
Guardare l’orizzonte al muraglione
Ballare sopra un carro a Carnevale
Vero amore, vero amore, vero amore, vero amore
Vero amore, vero amore, vero amore
Per sempre assieme a te

Bella da morire
Sei una regina nata dal suo mare
La tua corona sono le Apuane
Ma il tuo diamante resta il Carnevale

Bella come il sole
Il vento ti accarezza fino al mare
Non basteranno musica e parole
Per dirti che sei sempre il primo amore
Vero amore, vero amore, vero amore, vero amore
Vero amore, vero amore, vero amore
Per sempre assieme a te!

Lo sai io sono qua,
che ti guardo da lontano,
non riuscivo a immaginarti
così bella a per di fiato;
è già tanto che ti penso,
ti ho cercato e ti ho trovato,
e mi lascio accompagnare
dal libeccio verso te.
Io volo insieme ad altri,
per le rotte migratorie,
e non cerco mari calmi
o dove batte sempre il sole,
ma io voglio ritornare
a sorridere e ballare;
una ninfa nel mio cuore
per cambiarlo di colore.

Stringimi forte e fammi sognare
e nel tuo Carneval…

Ma in fondo ci sei tu,
Viareggio il mio I love you,
sei come un gabbiano che vola lontano
e porta la voglia di Carnevale.
Mi tuffo tra i colori,
tra maschere e sorrisi, dai su,
fammi volare, io voglio gridare
la mia felicità…
Viareggio sei tu!

Non mi voglio risvegliare,
dal mio sogno in riva il mare;
ti guardavo da lontano
e ti giuro non capivo.
Ora che ci sono dentro
e ti vivo da vicino
posso dirtelo in segreto,
io son già pazzo di te.
L’amore qua è donato,
anche se non ci sei nato;
qui la gente sai sorride,
coi colori sui vestiti.
Non ti devi vergognare,
tu puoi fare quello che vuoi:
Burlamacco, Pantalone,
o essere un supereroe.

Stringimi forte e fammi sognare
e nel tuo Carneval…

Ma in fondo ci sei tu,
Viareggio il mio I love you,
sei come un gabbiano che vola lontano
e porta la voglia di Carnevale.
Mi tuffo tra i colori,
tra maschere e sorrisi, dai su,
fammi volare, io voglio gridare
la mia felicità…
Viareggio sei tu!

Ora che cala il sole
su questo Carnevale,
resto solitario dentro il mio mondo,
ma son sicuro che
Viareggio lotterò,
tra le tempeste perché voglio
ritornare a vivere
l’essenza del tuo Carnevale…
Viareggio aspetta il mio ritorno
e tienimi con te,
Viareggio I love you!

Nei miei occhi è una città,
terra di felicità,
una fotografia
appesa nella vita mia.
Dal molo vedo già
quella maschera che sa
dove sono i sogni miei.
E in un secondo
tutto intorno a me
si colora come se
la fantasia
prende forma in allegria.
Ma questo grazie a te Viareggio,
che ti vesti di miraggio
quando arriva il Carneval.

Prendimi per mano e ora portami con te,
dentro la tua favola di cartapesta.
Non ti lascerò se mi perderò,
tanto ti ritrovo sempre stretta al cuore.
Sventola il libeccio, il mare canta insieme a me,
sembra di volare sopra un aquilone.
Quello che sarà non ci fermerà…
Lascia che oggi sia il tuo Carnevale

Nella mia felicità
c’è un coriandolo che va,
nella tasca finirà.
Come ha fatto? Chi lo sa?
Ma quello è il cuore di Viareggio
che ti lascia il suo messaggio:
io ti aspetto al Carneval.

Prendimi per mano e ora portami con te,
dentro la tua favola di cartapesta.
Non ti lascerò se mi perderò,
tanto ti ritrovo sempre stretta al cuore.
Sventola il libeccio, il mare canta insieme a me,
sembra di volare sopra un aquilone.
Quello che sarà non ci fermerà…
Lascia che oggi sia il tuo Carnevale

Quando al suono dei tre scoppi, tutto finirà…
Coriandoli di luce esploderanno e salutare il Carneval.
Viareggio mia non fare caso a un po’ di nostalgia,
questa gioia ritornerà!

Ti terrò la mano, resterò qui accanto a te
quando la tua favola andrà a dormire.
Io ti aspetterò e ti incontrerò
fino a dove il sole fa brillare il mare.
Tornerà il libeccio in quella folle libertà
che mi fa capire quanto io ti amo.
Non mi perderò, giuro io ci sarò
e sarà di nuovo, il Carneval!

Adesso ‘un voglio scuse,
prenoto già il mi’ posto
mascherato da biroldo arosto ma
un so com’è il vestito.
Chiamerò la sarta
e comunque vada,
lo farò a modo mio,
un po’ come Frank Sinatra.

Vengo al Carnevale
con la circolare
ma maledetto controllore che
mi fa scende’ a Stiava.
Leggerò Pavese
sulla Sarzanese
mentre aspetto il tu’ passaggio,
perché a Viareggio io oggi ci devo veni’.

E se ‘un mi vedi (mi vedi)
me la faccio a piedi (a piedi),
salterò (Splash) dal trampolino,
volo fino in via Coppino.
Senza esse’ lucchese
mangio al giapponese;
non mi basterà un panino
per girammi tutto il corso.
Sentirai il cannone,
fino a Camaiore,
effetto della digestione
e il mascherone che ora mi vole parla’:

Mi sembri parecchio curioso, sì,
direi proprio tutto curioso. Vabbè,
magari mi confesserò
ma ad un biroldo no!

Guarda che figata,
sono in passeggiata
ma devo ave’ sbagliato data,
la piazza è vota e a casa mi tocca torna’.

Mi basterà
Chiudere gli occhi miei
Per ricordarmi quando era Carnevale
E tu eri accanto a me.
Mi basterà
Svegliare la città
E fra i coriandoli mi aiuterai
A far tornar la felicità.

Perché soltanto il cuore tuo,
Se va a tempo con il mio,
Saprà comporre una canzone
Che sprizzi gioia e libertà
Ti prego torna, dai,
Qui dove è nato il nostro amore
E porta luce e sorrisi alla città.

Ondina abbracciami,
Sul molo portami,
Per mano stringimi
E non lasciarmi andar.
Con il sorriso tuo
Risvegli la città,
Fai ritornare la gioia e la libertà.

M’immagino
Il tuo bel viso splendere
Fra i coriandoli e i carri al corso:
Risvegliamo questa città!

Quando un pittore ti dipingerà,
Si chiederà: “Perché
Tu sei così essenziale alla città
Per far tornare il Carneval?”
E quando sto con te,
Di baci il cuore mi fai scoppiare.
Sorridi e lasciati
Guidare un po’ da me.

Ondina abbracciami,
Sul molo portami,
Per mano stringimi
E non lasciarmi andar.
Con il sorriso tuo
Risvegli la città,
Fai ritornare la gioia e la libertà
Del Carneval.

Sei un angelo
Che veglia mentre dorme la città.
Come farò
A stare un anno senza rivedere te?
Non te ne andare,
Stai qui vicino a me.

Ondina baciami,
Sul viale portami,
Libera al vento
I coriandoli nel blu.
Con il sorriso tuo,
Hai risvegliato me,
E fatto splendere
Viareggio, mia città!

Son le tre di notte e non c’è più nessuno
Sono rimasto solo in cerca di qualcuno
Con le mani in tasca esco dal rione
Sempre barcollando parlo ad un lampione
Matto, matto, matto, son diventato matto
Forse avrò bevuto un po’ troppo vino rosso
Cerco di capire che cosa sia successo
E mi ricordo solo che

Ballo come un matto fra le maschere
Le maschere di Carnevale
Ballo come matto fra le maschere
E non mi fermo più
Ballo sottobraccio con la mia città
La mia città, la mia Viareggio
Cado giù nel mondo delle maschere
E non ritorno più, non torno più

Sveglia, menestrello, suona la canzone
Butta giù dal letto tutte le persone
Che lo sappian tutti, gente di ogni sorte
Brucia dentro al fuoco l’ombra della morte
Matto, matto, matto, son diventato matto
Forse avrò bevuto un po’ troppo vino rosso
Cerco di capire che cosa sia successo
E mi ricordo solo che

Ballo come un matto fra le maschere
Le maschere di Carnevale
Ballo come matto fra le maschere
E non mi fermo più
Ballo sottobraccio con la mia città
La mia città, la mia Viareggio
Cado giù nel mondo delle maschere
E non ritorno più, non torno più
Non torno più

Il Carnevale non si può
Né spiegare, né cercare
Quando meno te l’aspetti
È lui che trova te

Ballo sotto braccio con la mia città
La mia città, la mia Viareggio
Ballo sotto braccio alla felicità
L’ho ritrovata qua
Ballo come un matto attorno ad un falò
Ad un falò di cartapesta
Ballo sotto braccio alla felicità
L’ho ritrovata qua, per sempre
Per sempre, per sempre!

Lascia andare quel grillo, fino al lago dei cigni
Oggi nascono fiori, restano sogni e raggio di sole
Balli, musica e canti, mille stelle filanti
Resta qui per sempre, solo il cielo in me

Truccami come se restasse solo un attimo da vivere
Sfiorami solo se noi ritorniamo a dirci che

Stasera fermeremo il tempo
Siamo amore nell’abbraccio di Viareggio
Oggi sei ciò che sono io
Polvere d’arcobaleno
Scrivi il nome tuo nel cielo mio
Oltre i coriandoli d’amore
Resta con me
Tra luce di tramonti
Capita che
Si incontrano orizzonti
E stelle dei tuoi mari
Sopra nostri carri
Dove io ti stringo forte
E siamo eternamente noi

Lei ti scrive nel tempo, le sue musiche eterne
Fra colori stupendi, sogni perenni, un giorno perfetto
Fermo immagine che, mi ricorda di te
Maschere d’argento, nel mio cielo immenso

Truccami come se restasse solo un attimo da vivere
Sfiorami solo se noi ritorniamo a dirci che

Stasera fermeremo il tempo
Siamo amore nell’abbraccio di Viareggio
Oggi sei ciò che sono io
Polvere d’arcobaleno
Scrivi il nome tuo nel cielo mio
Oltre i coriandoli d’amore
Resta con me
Tra luce ed i tramonti
Capita che
Si incontrano orizzonti
E stelle dei tuoi mari
Sopra nostri carri
Dove io ti stringo forte
E siamo eternamente noi

Noi siamo eternamente
Ti sento eterna dentro
Fra pelle di Viareggio
Noi siamo eternamente
Con maschere nel tempo
Nel cielo di Viareggio
Eterna nella mente
Noi siamo eternamente

Fermeremo il tempo
Siamo amore nell’abbraccio di Viareggio
Oggi sei ciò che sono io
Polvere d’arcobaleno
Scrivi il nome tuo nel cielo mio
Oltre i coriandoli d’amore
Resta con me
Tra luce ed i tramonti
Capita che
Si incontrano orizzonti
E stelle dei tuoi mari
Sopra nostri carri
Dove io ti stringo forte
E siamo eternamente noi

Siam venuti dalla Romagna
Mascherati ed in pompa magna
Per assistere a questo vostro
Grande e grosso Carneval

Questo clima ti rapisce
E la gente impazzisce
E perfino il commerciante
Come ostaggio ballerà

C’è il carrista trafelato
Con il carro non finito
Ma se mangia la piadina
Il buonumore tornerà

La Ginetta è tutta eccitata
Abbagliata dal vostro mare
Lei vorrebbe fare l’amore
E in cabina si chiuderà

Là sul moscone
C’è un bel mascherone
Innamorato
Che aspetta te
O Burlamacco
Tu ama l’amore
Che poi anche lei
Amerà te

Sole e mare è il vostro segreto
E se la spiaggia è al completo
Nel bozzone cristallino
Un bagnetto potrai far

O Viareggio sei proprio bella
Questo liscio è tutto per te
Burlamacco in carrozzella
Al rione vieni con me

Ma in Riviera siamo più bravi
E il turista coccoliamo
Mentre il vostro balneare
A settembre chiuderà

Viareggino stai un po’ attento
Non ci rimanere male
Sai com’è noi si scrive Cento
Ma si pronuncia Carnevale

Là sul moscone
C’è un bel mascherone
Innamorato
Che aspetta te
O Burlamacco
Tu ama l’amore
Che poi anche lei
Amerà te

Là sul moscone
C’è un bel mascherone
Innamorato
Che aspetta te
O Burlamacco
Tu ama l’amore
Che poi anche lei
Amerà te

Zan! Zan!

Parrucca spaziale
Stella filante volante
Coriandolo potente
Shhh

Finita la festa, non senti più la musica,
non passa la banda, la gente ormai non balla.
La piazza è vuota senza le maschere,
ormai è giunto il tempo di crescere.
Ed ecco che all’improvviso io ho dei coriandoli sul mio viso
che mi colpiscono e arriva un supereroe.
Lo guardo un po’ stupito, no, non capisco,
ma non resisto più al suo sguardo allegro e ipnotico.

Supercoriandolo ed inizia la festa,
del Carnevale tu sei il supereroe.
Supercoriandolo fai sì con la testa,
seguilo e scoprirai una vita diversa.
Col suo mantello e la parrucca spaziale
nasconde tutti i tuoi problemi.
E non importa se dopo torneranno, perché
Supercoriandolo è il re della festa
e adesso balli finalmente perché
Supercoriandolo adesso è dentro di te.

Le maschere tornano al ritmo della musica
e tutti cantano, rinasce qui la festa.
Se balli con Supercoriandolo
la vita ti sorride in un attimo.
Ed ecco che all’improvviso tu hai dei coriandoli sul tuo viso
che ti colpiscono e arriva un supereroe.
Lo guardi un po’ stupito, no, non capisci,
ma non resisti più al suo sguardo allegro e ipnotico.

Supercoriandolo ed inizia la festa,
del Carnevale tu sei il supereroe.
Supercoriandolo fai sì con la testa,
seguilo e scoprirai una vita diversa.
Col suo mantello e la parrucca spaziale
nasconde tutti i tuoi problemi.
E non importa se dopo torneranno, perché
Supercoriandolo è il re della festa
e adesso balli finalmente perché
Supercoriandolo adesso è dentro di te.

Supercoriandolo.
Supercoriandolo.
Supercoriandolo adesso è dentro di te!
Supercoriandolo.
Supercoriandolo.
Supercoriandolo adesso è dentro di te!

Senti questo vento, profuma di libeccio,
libero nel tempo soffia come un ritornello.
Senti la canzone, ruba un’emozione,
seguila per sempre quella melodia.
Tutto fai sembrar più semplice,
questa è la tua gran magia che hai.
Sciogli le tue vele e naviga,
verso il mare nel mio blu.

Per sempre è tempo di tornare, di ricominciare.
Viva il Carnevale, come sempre arriverà.

Con te io voglio vivere così Viareggio,
con la testa tra le nuvole,
per volare nella musica,
dove nascono le favole.
Tornerai sulla mia spiaggia, tornerai
perché sei l’unica cosa che vorrei.

Sei unica al mondo, amore senza fretta,
amica nella notte, faro acceso nella nebbia.
Stella nell’inverno, regina nel mio regno,
qui respiri la felicità.
Ridi e lascia vivere
quell’effimera allegria che hai.
Con il cuore in un coriandolo,
la tua vita a Carnevale…

Guarda quelle maschere che ridono e son libere
di vivere l’incanto della mia Viareggio.
Senti quella musica che ti colora l’anima,
la festa si fa magica, il re del Carnevale tu sarai.

Con te io voglio vivere così Viareggio,
con la testa tra le nuvole,
per volare nella musica,
dove nascono le favole.
Tornerai sulla mia spiaggia, tornerai
perché sei l’unica cosa che vorrei…
Sei l’unica cosa che vorrei!

Mi perdo nei pensieri miei, coriandoli vorrei
ancora lei un’altra volta.
Poi mi troverò a ballar con te,
dentro il nostro mondo mascherato.
Innamorarsi sopra un carro basta un attimo…
Noi che viviamo insieme in questo posto magico.

E son coriandoli intorno a me, nel vento
ballano insieme a te
e penso come risplende il nostro sole,
sogno infinitamente amore.
Scrivi nel tempo un’altra storia,
pelle d’azzurro in questa aurora.
Stelle filanti tra le dita,
prenditi al volo questa vita.
Wooooooo Woooooooo Woooooooo.

Mi perdo nei pensieri miei e volano lo sai
su ali che saranno di carta .
È nell’aria di febbraio e
tra coriandoli, tra le persone
che arriveranno a te sospesa dentro un attimo,
qui tra le maschere di questo posto magico.

E son coriandoli intorno a me, nel vento
ballano insieme a te
e penso come risplende il nostro sole,
sogno infinitamente amore.
Scrivi nel tempo un’altra storia,
pelle d’azzurro in questa aurora.
Stelle filanti tra le dita,
prenditi al volo questa vita.
Wooooooo Woooooooo Woooooooo.

Se ti volti poi sorridi, vivi;
sei salmastro dentro i miei respiri…
Sarò per sempre sempre qua con te!

E son coriandoli intorno a me, nel vento
ballano insieme a te
e penso come risplende il nostro sole,
sogno infinitamente amore.
Scrivi nel tempo un’altra storia,
pelle d’azzurro in questa aurora.
Stelle filanti tra le dita,
prenditi al volo questa vita.
Wooooooo Woooooooo Woooooooo.

Welcome to Carnivaland!

Sai che Viareggio non è vera o un miraggio, ma cosa sarà?
È terra di sogni e di mille balocchi, immenso lunapark
Lo zucchero fila, un clown prende la mira
Un bombolone cade giù dal balcone
E un gigante che passa, sorride e se ne va

Tutto d’un tratto tutto inizia a girar
E dai sali con me sulla giostra
Son tutti matti, pazzi, folli, cuori vibranti
C’è una musica forte che fa:

La la la la la la la la la la
Viareggio gira, gira!
La la la la la la la la la
Il mondo gira, gira!

Sai che Viareggio è un assalto selvaggio che non finirà
Cento e più luci, suoni, musica e voci in questo lunapark
È festa lesta sempre nella tua testa
La ruota, i martelli e tremila tordelli
E dovunque risuona “La Coppa di Champagne”

Tutto d’un tratto tutto torna a girar
Sali ancora con me sulla giostra
Son tutti matti, pazzi, folli, cuori vibranti
C’è una musica forte che fa:

La la la la la la la la la la
Viareggio gira, gira!
La la la la la la la la la
Il mondo gira, gira!

From now on we’ll never stop, we are the soul
Of music when you’re dancing in the greatest show, come on!
Now, ladies and gentlemen, this is Carnivaland!

La la la la la la la la la la
Viareggio gira, gira!
La la la la la la la la la
Il mondo gira, gira!

Sarà che la mia testa resta ancora tra le nuvole
Sarà che la mia testa pensa a te
Sarà che mi fai credere di nuovo nelle favole
Sarà che torni sempre su di me
Sveglia che suona
Il cuore mio batterà
Trucco in viso come segno di libertà
Musica nuova
Canterò perché
Se mi guardo intorno quanta vita che c’è, che c’è

Senza fine, l’eco di una maschera
Senza fine, sento che sapore ha
Senza fine, ballo fino a che sarà giorno ormai
E ancora senza fine, lascio che mi porti via
Senza fine, tu s’è la mia terapia
Senza fine, questa sera, questa che è mia

Persi come folli siamo diavoli che volano
Prendi questo mondo come vuoi
Io vedo le tue mani ancora piene di coriandoli
Questo Carnevale siamo noi
Io ti seguirò
Il cuore mio batterà
Sembra l’universo dentro questa città
Musica ancora
Scriverò perché
Più mi guardo intorno, più se parte di me, di me

Senza fine, l’eco di una maschera
Senza fine, sento che sapore ha
Senza fine, ballo fino a che sarà giorno ormai
E ancora senza fine, lascio che mi porti via
Senza fine, tu s’è la mia terapia
Senza fine, questa sera, questa che è mia

Qui si ferma il tempo solo per me
Solo per te, solo per noi
Poi non c’è più scampo, saremo tuoi
Tutto sarà
Nel mio DNA

E allora, senza fine, l’eco di una maschera
Senza fine, sento che sapore ha
Senza fine, ballo fino a che sarà giorno ormai
E ancora senza fine, lascio che mi porti via
Senza fine, tu s’è la mia terapia
Senza fine…
Tu mi prendi e mi strigerai di più!

La tua storia si unisce di colpo ed avvera la fantasia
Con la solita voglia di stare per sempre con te!

Quante cose fanno bene, quante fanno male
Non capisco perché sto a perder tempo con te
Non sono un arrivista, il primo della lista
Ti prego, basta di mostrare cosa a caso
A me non interessa dirti sempre ti amo
Il mio romanticismo, è molto poco italiano
Ma stai tranquilla che domani arriverà
Così mi posso travestire, andare via di qua

Abbiamo fatto un danno ballando su sto carro
Che schifo questo anno
Il prossimo facciamo un viaggio
Sì, ma ora sono qui
E ballo così, e ballo così

Dici che non vado bene, che sto messo male
Spalle poco dritte, faccia da cambiare
Tu maschera estetista, io fritto misto e birra
Tre colpi di cannone, siamo punto a capo
A me non interessa il tuo weekend a Milano
Io c’ho la sfiga fissa, proprio come Cyrano
Ma spero ancora che domani arriverà
Così poi mi travesto e scappo via di qua

Abbiamo fatto un danno ballando su sto carro
Che schifo questo anno
Il prossimo facciamo un viaggio
Sì, ma ora sono qui
E ballo così, e ballo così
Io faccio tardi, ballo dietro questo carro
Son vivo e voglio urlarlo e se non ti sta bene
Guarda qui, non importa che
Lo faccia con te, lo faccia con te

Abbiamo fatto un danno ballando su sto carro
Che schifo questo anno
Il prossimo facciamo un viaggio
Sì, ma ora sono qui
E ballo così, e ballo così
Io faccio tardi, ballo dietro questo carro
Son vivo e voglio urlarlo e se non ti sta bene
Guarda qui, non importa che
Lo faccia con te, lo faccia con te, eh!

Se c’è un caro brutto è quello del Gorilla!
E a me il Gorilla mi garba, va bene? ‘Un è il solito mascherone?
Ha anco ‘peli, hai visto? È peloso!
No, non è mia solo seduto, si alza!
Gualtiero, un ponce! Un ponce, quanti?
Come fa il Gorilla?
Fa caa!


È vero, hai ragione
Non sono bello, né creativo
Ho un ritmo troppo onesto e lineare
Per esser divo al noto baccanale
Per ondeggiare con sorriso beffardo
Immerso nel mare del desiderio
Anni passati a sopravvivere
In un concorso a premio

Siamo totani, siamo totani fra le sirene
Siamo totani, siamo totani fra le sirene

Merito attenzione e onestà
Si smonta la crosta dell’acidità
In questo rione, senza senso
Facile chiamare per un facile assenso
E poi mi chiedo dove salpare
Dove posso liberare il fluido animale
Vorrei esse’ il Darsena
Ma sembro il Rione Mare

Siamo totani, siamo totani fra le sirene
Siamo totani, siamo totani fra le sirene

Avevo trovato la soluzione
Ma oggi c’hai la mestruazione
Io salvo la coppia dalla scissione
Usando lo scettro, usando lo scettro
Usando lo scettro, usando lo scettro
Lo scettro dell’amore!

Totani, siamo totani fra le sirene
Siamo totani, siamo totani fra le sirene
Siamo totani, siamo totani fra le sirene
Siamo totani (x8)

Secondo me quest’anno vince il Gorilla

Il cielo è di un altro colore, il sole risplende di più,
la musica batte nel cuore perché…
È carnevale a Viareggio, e tutto il resto cos’è?
Il cibo è di un altro sapore, il vino ti inebria di più,
la musica batte nel cuore perché…
È carnevale a Viareggio, e tutto il resto non c’è.

Lo senti nell’aria ballare, nel vento ti prende e ti porta con sé,
non puoi farci niente, ammalia la mente e non domandarti perché.
Accendi la miccia, stiamo fremendo, facci sentire il suo canto,
sento il brivido, arde lo spirito, musica, gioia e follia.
Sotto l’azzurro del cielo sereno,
proprio alla fine dell’arcobaleno
c’è il Carneval!

Sentilo il canto del corso strapieno, su dalle vette dell’alto Appennino,
salpa le onde di tutto il Tirreno, fino alle soglie del mondo,
dove finisce l’arcobaleno c’è il Carneval.
Lasciati andare, mollalo il freno, c’è posto per tutti e nessuno è da meno,
allunga la vita con il buon vino, va presa a ridere in fondo,
dove finisce l’arcobaleno c’è il Carneval!

Nell’aria è cambiato l’odore, i tuoi occhi sorridon di più,
è più bello fare l’amore perché…
È carnevale a Viareggio e tutto il resto cos’è?

Lo senti nell’aria ballare, nel vento ti prende e ti porta con sé,
non puoi farci niente, ammalia la mente e non domandarti perché.
Accendi la miccia, stiamo fremendo, facci sentire il suo canto,
sento il brivido, arde lo spirito, musica, gioia e follia.
Sotto l’azzurro del cielo sereno,
proprio alla fine dell’arcobaleno
c’è il Carneval!

Sentilo il canto del corso strapieno, su dalle vette dell’alto Appennino,
salpa le onde di tutto il Tirreno, fino alle soglie del mondo,
dove finisce l’arcobaleno c’è il Carneval.
Lasciati andare, mollalo il freno, c’è posto per tutti e nessuno è da meno,
allunga la vita con il buon vino, va presa a ridere in fondo,
dove finisce l’arcobaleno c’è il Carneval!
Il Carneval!

Sentilo il canto del corso strapieno, su dalle vette dell’alto Appennino,
salpa le onde di tutto il Tirreno, fino alle soglie del mondo,
dove finisce l’arcobaleno c’è il Carneval.
Lasciati andare, mollalo il freno, c’è posto per tutti e nessuno è da meno,
allunga la vita con il buon vino, va presa a ridere in fondo,
dove finisce l’arcobaleno c’è il Carnevale!

Mi sveglio dentro a un sogno siam tra la pineta e il mar
Ti stringo in un abbraccio ed ecco la realtà
Dietro ad ogni maschera io riconosco te
Per tutto questo tempo ti ho aspettato amore
Piovono coriandoli, son gocce di magia
Quell’attimo fuggente sta per cominciare
Sa risvegliar negli animi calore e fantasia
Quando a Viareggio torna il Carneval

Regalami un sorriso
Che illumini il tuo viso e di riflesso me
Il sole all’improvviso
Che accende dentro al cuore mio quel sentimento
Libero, autentico, fortissimo, fantastico
Che fa volare in cielo come un aquilone
E sale lieve altissimo su tutta la città
Soffia un vento di felicità

Il volto tuo è scolpito in ogni forma della sabbia
la voce tua riecheggia in ogni alito di vento
Arriva il nuovo giorno, ma io penso solo a te
e più mi guardo intorno e più ci credo amore
Che vivremo liberi dentro a una poesia
Ogni giorno star con te è un’emozione
E se anche quest’anno il tempo è scivolato via
Io ti aspetto, torna Carneval

Regalami un sorriso
Che illumini il tuo viso e di riflesso me
Il sole all’improvviso
Che accende dentro al cuore mio quel sentimento
Libero, autentico, fortissimo, fantastico
Che fa volare in cielo come un aquilone
E sale lieve altissimo su tutta la città
Soffia un vento di felicità

Perché qui a Viareggio mai il colore svanirà
Così come l’orgoglio di aver vissuto qua
Mille e un’emozione insieme a gente di ogni età
La musica ci unisce a Carneval

Regalami un sorriso
Che illumini il tuo viso e di riflesso me
Il sole all’improvviso
Che accende dentro al cuore mio quel sentimento
Libero, autentico, fortissimo, fantastico
Che fa volare in cielo come un aquilone
E sale lieve altissimo su tutta la città
Soffia un vento di felicità

L’amore per Viareggio sai
Non muore, ma rinasce a Carneval!

Guardate in cielo! È un uccello…È un aereo! Capitan Burla!

Supereroe dai colori sgargianti
Col suo mantello di stelle filanti
Visto partire da mondi lontani
Sfidò galassie d’alieni pisani
Tutto d’argento, nella sua armatura
Volò su un carro senza paura
Cavalcò l’onda, spinto dal libeccio
Si armò di salmastro e giunse a Viareggio
Pancia in fuori, maschera in fronte
Combatte il nemico di là dal monte!
Vola su!

Tutta questa gente, con il cuore, con la mente
Paladino eterno di questa città
Tra maschere e colori, vecchie glorie e nuovi amori
Festeggiamo tutti insieme il Carneval
Con i suoi pugni atomici che pianta negli stomaci
Di tutti quelli che ci voglian mal
Ci protegge dai lucchesi coi suoi calci forti e tesi
Ha la bocca come un drago, le minonne può sputar

Il nostro eroe sopra un trono di stelle
Venne premiato con mille ciambelle
Da Torre Matilde partì la sua impresa
Sconfisse i taccagni e li portò alla resa
Per trenta giorni si fece baldoria
Ancor tutt’oggi portai alla memoria
Sopra quei carri in maschera e fiori
Riempimmo le strade di mille colori
Nacque così dal suo cuore profondo
Il Carnevale più bello del mondo!
Vola su!

Tutta questa gente, con il cuore, con la mente
Paladino eterno di questa città
Tra maschere e colori, vecchie glorie e nuovi amori
Festeggiamo tutti insieme il Carneval
Con i suoi pugni atomici che pianta negli stomaci
Di tutti quelli che ci voglian mal
Ci protegge dai lucchesi coi suoi calci forti e tesi
Ha la bocca come un drago, le minonne può sputar!

Cercarti quel luogo magico che sei
Tra il monte e il mare bello tutto blu
Goderti col Carnevale
E sul viale di questa cara mia città
Poi dirti che tu sei sola, che sei quella
Ebrezza un po’ folle, tutta volontà
Sentirti mentre tra i carri
Passa la gente, passa la vita e se ne va

Viareggio sei, sei tu la sirena
Dolce chimera, felicità
Sdraiata e sognante sul bordo del mar
Ti bacio al sole che calda ti fa

Cantare questa canzone tra la gente
E tra mille volti insieme, tutti in cor
Ballare poi sul viale
Chi bene o male, chi insieme o solo può ballar
Cercare tra tutti i volti il più bello
Che solo quello ti fa innamorar
Gustare la vita dolce
E infinita, vita e piacer, felicità

Viareggio sei, sei tu la sirena
Dolce chimera, felicità
Sdraiata e sognante sul bordo del mar
Ti bacio al sole che calda ti fa

Viareggio sei, sei tu la sirena
Dolce chimera, felicità
Sdraiata e sognante sul bordo del mar
Ti bacio al sole che calda ti fa

Cercarti quel luogo magico che sei
Tra il monte e il mare bello tutto blu
Goderti col Carnevale
E sul viale di questa cara mia città
Goderti col Carnevale
E sul viale di questa cara mia città!

Link utili

  • Segui la pagina ufficiale del Festival di Burlamacco su Facebook e su YouTube!
  • Per tornare alla pagina delle edizioni passate clicca qui!
  • La pagina della storia del Festival la puoi trovare qua.
  • L’albo d’oro della manifestazione è riportato in questa pagina.
  • La tabella con tutte le canzoni del Carnevale di Viareggio la puoi trovare a questo link.