Icona Burlamacca caricamento
CarNeVaLaRi.it
Le musiche del Festival di Burlamacco 2008

Le musiche del Festival di Burlamacco 2008

I testi delle canzoni partecipanti alla seconda edizione del festival di Burlamacco. É presente anche la versione PDF dei testi.

Se vuoi vedere i video del Festival di Burlamacco 2008 clicca qui.

Potete ascoltare i brani e leggere i testi qua sotto:

C’è della luce laggiù in quei tuoi occhi blu
Mi perdo sul tuo volto come il latte nel tè
Poi faccio il bischero per farti ridere
E in quell’istante i tuoi occhi per me:
Son coriandoli che scintillano
Sei un’aurora sul mio mar, tu sei bellissima
Perché accendi in me un Supercarneval
Che rinasce su un viale solitario
Per esploder nel mio cuor!
Che te ne andavi però potevi dirmelo
Ti cerco tra la folla perché senza di te
Mi sento un bischero non so più ridere
E in un istante la festa non c’è:
Quei coriandoli già sbiadiscono
C’è un tramonto sul mio mar, tu sei bellissima
Torna ancor da me Supercarneval
E rinasci su un viale solitario
Per esploder nel mio cuor!
Non mi rassegno al mio amor per quei tuoi occhi
blu
Lo sai che sei per me la sola mia città
Se posso vivere se riesco a ridere
È grazie ai giorni trascorsi con te.
Son coriandoli che scintillano
Sei un’aurora sul mio mar, tu sei bellissima
Viareggio sei per me un Supercarneval
Ciò che nasce su un viale solitario
Fa esplodere il mio cuor.
Perché accendi in me un SuperCarneval
Se ti guardo è per dirti che sei l’unica che scuote
il blu che è in me
Questa notte voglio viverla per star con te!

Fra tutti quei convinti alla tv
Gonfiati e allampanati anche di più
Con la virilità
Perduta tempo fa
Cerone e silicone in gran quantità.
Ritornello:
Il maschio viareggino come me
Conquista le ragazze a tre per tre
Cavallo di battaglia l’ironia
E chili d’allegria.
Il maschio viareggino come me
Di cuori fa una strage e sai perché
Ti metto in sottofondo il delafia
Bambina sei già mia.
Di 100 Costantini che ne fai
Se fra le mani hai uno come noi
Aurelio gran gagà
Ce l’ha insegnato già
Chi certo vol becca’ ci deve prova’.
Ritornello
Ma se alla fine scegli quel Big Jim
Vol di’ che forse forse ‘un sei di vì
La vera identità
È la genuinità
Coriandolo e salmastro ‘un pole manca’.
Ritornello

La città del buonumore,
In te non trovo finzione,
Anche nella stagione più fredda,
Cresce il fior più bello di cartone.
Qui non ci sono carri armati,
Ma tanti mascheroni colorati.
Lascia la tua anima danzare,
Stanne certo che ti ringrazierà.
Alla sera amiamo accarezzarti
Con lo sguardo sognator.
Tu arrossisci e ci lasci l’illusion
Che un giorno nuovo proprio tu pitturerai
E fabbricare i nostri sogni qui si può
Senza bacchetta e col carton.
Ritornello:
E tu da qui
Andare via non vorrai più,
Per non sentir malinconia,
Coi sogni che stai sempre rincorrendo.
Perché tu qui
Realizzerai cose pazze, sì!
E basta un poco di colore
E si rifletterà l’idea che hai già.
Tu rimani accesa anche di notte,
Come una stella scrutando l’infinito,
Così bella che pescherecci
E marinai non dormiran mai.
Addormentati insieme a me,
Che ho sempre un pensiero per te,
Rimarrà nel cuore il ricordo,
Grogiolandoti con me,
Rimarrà per sempre il ricordo,
Anche nelle avversità.
Nei tuoi scenari in fondo c’è la verità
E chi ha i coriandoli nel sangue apprezzerà.
Oh mascherina hai la coscienza da bambina,
Somiglio a te, non c’è che di’!
Ritornello

È un polpo strano
Che sembra uscito da Maggiano
Coi suoi tentacoli
Saluta tutti e non si ferma mai
A destra e a manca va
E già anche lu’ fori di testa è andato.
Noi gli diciamo: “alé,
Qui ci mancavi solo te”.
Ritornello:
E canterà
La Coppa al corso mascherato, sì.
Si chiama burla-polpo
Oppure polpo-matto
Solo qui a Viareggio
Pole ave’ l’ormeggio lu’
Burla-polpo
Polpo-matto.
Guida contento
L’interminabile trenino
Avanti e indietro va
Ed attraversa tutta la città
E qui sul carro sta
Fra tutti quanti è il più carnevalaro.
Notte di samba è già
Su cominciamola a ballar.
Ritornello
Burlamatto.

Estate
Ormai finisce l’estate
Vedi la gente che parte
Sparisce il sole e niente va.
Natale
Poi t’arriva il Natale
Non c’è festa che vale
Ma sento il profumo dell’aria che cambia.
Ritornello:
Dalla cittadella al mar,
Burlamacco fai vibrar
Carnevale tu,
Nel cuore sempre più
In una coriandolata,
Pitturi la passeggiata
Carnevale te,
Sempre dentro me.
Vola,
E dai Viareggio ancora
Il mondo s’innamora
Di questo Carneval.
Sempre,
Impresso nella testa
In ogni cuore resta
Il nostro Carneval
Che non finirà mai
Sabato,
Preparati per il rione
Chi si picchia è un coglione
Poi tutti al veglione si continuerà.
Domenica
Ti sveglia la confusione
Coriandoli a colazione
Tra poco il cannone e il carro passerà.
Ritornello

Tanto questo mondo
Viaggia spesso a testa in giù
Ed io l’ho proprio piene
Credo di un potenne più
Laggiù son sempre pronti a affuffignà
Son tutti boni lì a inciospà.
Ma dove è andato il rispetto?
C’è Viareggio che qui mi chiama
Il Carnevale che mi ridà l’amor
Che mi stringe forte
E non mi lascia proprio più…
Dai un ti mette a fa lo sciabigotto
Posa lì i tu’ ciottorini
Sveglia la tua dignità!
Ritornello:
Divertiti un fottio
Insieme a te ci sono anch’io
Lo vedi qui si sta da Dio
Noi siamo il Carneval…
Ripenso ad ogni lacrima
Che ha schiuso questa favola
Orgoglio di Viareggio
Non finire nel cassetto
Giù le mani da…
Il mio Carneval!
Credo nel mio mondo
Che ricorda un po’ Mirò
Ricerco sulle facce
Quelle tracce di color
Sorridimi e l’inverno
Forse preso in controtempo
Scalderà le nostre mani per sempre.
Se la favola vuoi che viva ancor
Rivivila ogni giorno un po’…
Ascolta questa tua città
Che può voler da te.
Difendi ogni onda del tuo mare
Ogni singolo gabbiano
Ed ogni sogno che c’è in te!
Ritornello
Sì credo in questa favola
Che ha inciso la mia anima
Orgoglio di Viareggio
Non ti lascio nel cassetto
Giù le mani da…
Il mio Carneval!

Mamma… ho visto dei marziani al Carnevale
Mamma… lavarsi il fondoschiena in riva al mare
Ed un bimbo così strano
Con la testa in un volano
Mamma… una cometa brilla d’allegria
Mamma… scioglie comunque ogni nostalgia
Abbracciato a un mascherone
Rido scherzo affascinato a Viareggio innamorato
Matto, matto, matto, matto sono matto
Scoppia, scoppia oh baccanale
È un delirio il Carnevale, la mia febbre sa di sale
Salto ballo a perdifiato, Carnevale ben tornato
È ammarata un’astronave, i marziani in alto mare
Un saluto con amore, come batte forte il cuore
Un marziano mascherato, una foto mi ha scattato
È Viareggio ambasciatore, per millenni primo
attore
Matto, matto, matto, matto sono matto
Burlamacco dove vai?
Un pagliaccio rosso e viola, la bandiera è una sola
Sono in fila al Carnevale i marziani e un’astronave
È volata un’astronave, i marziani in alto mare
Un saluto con amore, come batte forte il cuore
Un marziano innamorato, l’indirizzo mi ha lasciato
È Viareggio ambasciatore, su nel cosmo primo
attore
Un marziano mascherato, già da poco se n’è
andato
Con i carri e tanta arte, un coriandolo su Marte.

Vieni a vedere che strano che è qua
Non sembra essere la solita città
Gente mattacchiona che ride e che tanto sa
Presto tardi poi arriva Carneval.
Guarda invece il mondo poveretto come sta
Tutti a correre ma chi ve lo fa fa’?
Prova a venire nella nostra città
Tutta sole, musica, baldorie e champagne.
Ritornello:
Viareggio madame,
Viareggio madame,
Viareggio madame,
Voglio vivere per sempre qua!
I viareggini non sono mica cretini
Hanno bene in testa della vita cosa fa’
Non amano il lavoro, gli orari e l’argent
E poi con solo i soldi ma che ci vuoi fa’?
Non perdere tempo, dai prova a sognar
Immagina i sorrisi, i colori e il baccanal
Siam semplici maschere ma d’altronde si sa
Basta un po’ d’amore colore e voila.
Ritornello
Almeno qua a Viareggio sappiamo cosa fa’
Da noi non c’è l’inverno ma solo il Carneval
Coviamo undici mesi la nostra allegria
Aspettando che ci prenda questa malattia.
Almeno qua a Viareggio la gente già lo sa
La vita è una sola non lasciamola scappa’
È così che allontaniamo la malinconia
E ridiamo al dolce soffio che ci porterà via.
Ritornello

Iniziamo la partita
Come fosse un gioco della vita
È una gara per salvare
Viareggio e il nostro Carnevale
A chi dice che “a Viareggio
Si stava bene e ora si sta peggio”
La risposta è questa qua
“Viareggini damosi da fa’”.
Siamo alfieri e regine
Combattiamo gli avversari
Messi in fila come pedine
Siamo de’ Carnevalari…
Ritornello:
Scacco matto, Burlamacco
Questa volta glielo abbiamo fatto
Scacco matto, Burlamacco
Stai con noi e non tradire il patto
Scacco matto, Burlamacco
Questa volta glielo abbiamo fatto
Scacco matto, Burlamacco
Stai con noi e non tradire il patto
E non voglio più vedere
Musi lunghi crescer come funghi
Sotto gli alberi dei pini
Torniamo ad esse’ bambini
Se vendiamo i mascheroni
Al Carnevale di Putignano
Non dobbiamo esse’ tristi
Li avranno sempre di seconda mano
Se sei triste e se sei solo
Il salmastro è la soluzione
Fa du’ passi in cima al molo
E canta questa canzone…
Ritornello

Ritornello:
Carneval viareggino
Come un coriandolo che
Vola verso il mar…
Carneval viareggino
Portami via, portami via
Portami là.
Vola qui vola qua per il mondo,
Tutto tondo per il mondo se ne va,
Vola qui vola là su nel cielo
Sulla stella che in filante cambierà.
Burlamacco che ci guarda dal patino
E saluta sorridendo il viareggino
Sulla spiaggia di ponente c’è la gente,
Prorompente sta ballando il cha cha cha.
Carneval viareggino
Come un coriandolo che
Sale verso il mar…
Carneval viareggino
Portami via, portami via
Portami là.
Corri corri che si canta che si danza,
Con le maschere che fanno il cha cha cha
Corri corri che si canta e si danza,
Fra la folla rumorosa in città.
Lungo il mar…
viareggino sei tornato viva il Carneval,
Lungo il vial…
I coriandoli le maschere ci fan sognar,
Maschera…
Non mostrare il tuo viso facci ridere,
Anche se…
Poi ti togli la tua maschera e non sei più in te.
Ritornello

Hanno visto un peschereccio
Che a gennaio ha preso il largo
Al timone un mascherone
Tutto fatto di cartone
Chi sa cosa ci preparerà.
Hanno visto giù al mercato
Con un top blu paillettato
Miss Ondina che carina
Carnevale si avvicina
Ma che gioia, che felicità.
Viareggio,
Che sballo,
Viareggio,
Patria del Carneval.
Viareggio,
È meglio,
Viareggio,
Tu mi fai impazzir!
Ho già visto che ai rioni
Portan vino e pentoloni
Il gran fritto è infarinato
Questo rito è rispettato
Quasi quasi vado a mangia’.
E se vai sul lungo mare
C’è una folla che ti assale
Ed un carro sta per passare
Da’ coriandoli ‘un ti poi salvare
E le casse ti faran balla’.
Ritornello:
Viareggio,
È meglio,
Viareggio,
Tu mi fai impazzir!
Viareggio,
Che sballo,
Viareggio,
Patria del Carneval.
I rioni;
I veglioni,
Le maschere,
Gli ubriaconi.
Ritornello

Link utili

  • Segui la pagina ufficiale del Festival di Burlamacco su Facebook e su YouTube!
  • Per tornare alla pagina delle edizioni passate clicca qui!
  • La pagina della storia del Festival la puoi trovare qua.
  • L’albo d’oro della manifestazione è riportato in questa pagina.