Il mistero dell’hangar n. 5

Sempre più inesplicabile il mistero dell’hangar n. 5, quello alla Cittadella del Carnevale di Viareggio, occupato dal carrista Gionata Francesconi, che avrebbe dovuto liberarlo per far posto ai neocarristi di prima categoria Umberto e Stefano Cinquini, vicenda che ormai che si protrae da quattro mesi.

Gli amici della redazione di Riporter hanno provato ad indagare…

 

Nel frattempo, ieri sera, un mucchio di scatoloni da trasloco sono comparsi misteriosamente alla Cittadella proprio nei giorni in cui si attende la decisione del giudice che ha esaminato il ricorso d’urgenza presentato dalla Fondazione Carnevale per tornare in possesso dell’hangar occupato da Francesconi. Su questi scatoloni sono stati affissi un improbabile cartello Azienda traslochi Burlamacco e scritte quali ‘Un topeggia’ e Maneggia’ con cura, versione viareggina dei più tradizionali Maneggiare con cura e Attenzione, fragile.

Su VersiliaToday, il resoconto completo di Simone Pierotti.

Previous Article
Next Article