La cronaca del Festival dei Rioni

Ecco la cronaca della serata del Festival dei Rioni, raccontata da Alberto Pardini per la Gazzetta di Viareggio.

imageLo spettacolo, condotto da Loris Marchi e Annarita Landi […] nel complesso è riuscito a toccare un po’ tutti gli aspetti della festa, dalla satira verso i politici locali ai ricordi dei carnevali passati, tutto intervallato dalle esibizioni dei rioni in gara. Sul palco, a sostegno dei due conduttori, la straordinaria voce di Katia Pagnucci, la simpatia di Luca Bonuccelli, Daniele Maffei e della maestra Antonella, meglio nota come "Ondona", oltre che alla coppia Burlamacco e Ondina.

Nella sfida per la miglior canzone si sono sfidati il rione Migliarina, col brano "Il grande Arnaldo Galli" interpretato da Manuel Santini, Marco Polo, rappresentato da Matteo Cima e dalla sua "Fra corde e movimento", la Vecchia Viareggio, con la consolidata coppia Valentina Lottini-Lorenzo Fiorentino e il brano "Tre parole nella sabbia", la Darsena, con "Carnevale sei tu" di Mario Bindi, la Croce Verde, con Simone Pardini e la canzone "Mi chiamano carrista", Terminetto, che ha schierato i giovanissimi Alessandro Pasquinucci ed Elisa Bianchini ad interpretare "Coriandoli", Torre del Lago, con la straordinaria voce di Celeste Distefano e la "Samba della Crisi", e infine, ultimo ma vincitore di quello che era il premio Valleroni, il Varignano con Andrea De Nisco e Lorenzo Biagini e la loro "Fotografia", un brano che ben amalgama il moderno e la tradizione. Il premio Marco Pulga come miglior cantante è invece stato vinto da Lorenzo Fiorentino della Vecchia Viareggio.

Per quanto riguarda le scenette c’è da dire che i rioni, complice la situazione di confusione venutasi a creare con la Fondazione Carnevale, hanno avuto poco tempo per realizzare gli sketch, e alcuni, come Croce Verde e Torre del Lago, addirittura non hanno nemmeno partecipato alla serata.

E’ stato un testa a testa in famiglia tra Bobo e Stefano Pasquinucci, sceneggiatori rispettivamente per Vecchia Viareggio e Marco Polo, che si sono divisi i due premi della categoria, alla Vecchia Viareggio infatti è andato il premio "Angiò Taddeoli" come miglior scenetta, mentre al Marco Polo è andato quello dedicato a "Gianni Lenci" come miglior attrice alla bravissima Luciana Madrigali.

La scenetta vincitrice, intitolata "Coloriamo la fantasia", esce completamente dagli schemi, da tradizione infatti una ‘canzonetta’ è uno sketch dialettale e ironico, qui si è invece assistito ad un’interpretazione puramente artistica, priva di parole ma forte di un grande messaggio di speranza che la giuria non ha potuto non premiare.

Previous Article
Next Article

Countdown Carnevale 2021

days
0
-3
hours
-2
-3
minutes
-5
-6
seconds
-4
0

LA BANDIERA BURLAMACCA

IL QUADERNO DEI MASNADA

La pagina FB del Festival

Wiki Carnevale Viareggio