L'articolo del Daily Mirror tradotto

Considerata l’eco che ha avuto in città la pubblicazione dell’articolo su Viareggio che il tabloid inglese Daily Mirror, noto informalmente come The Mirror, ha pubblicato il 23 agosto 2008, a firma di John Law, a beneficio di Coriandolik e di chi non conoscesse l’inglese, oggi riportiamo la traduzione in italiano dello stesso.

Belle spiagge, abiti griffati a poco prezzo – Viareggio ha tutto… ma guardatevi dai ciclisti

Non è come la Carica dei Seicento, ma le nonnine di Viareggio quando sbucano dal sottobosco possono conciarti male, e una comoda passeggiata nella pineta in questa importante località marina italiana, può sembrarti piena di pericoli. Ci sono ciclisti pensionati che dondolano precariamente e altri che percorrono i sentieri della pineta come se guidassero una Ferrari, che escono per incontrare gli amici, per una chiacchierata, per una partita di carte all’ombra dei pini, per il ballo o il bingo. La grande pineta, a pochi passi dalla spiaggia, è uno dei piaceri più inattesi di Viareggio. Ci sono un’area gioco, go-kart per bambini, tennis, bar e banchi che vendono di tutto dalla bigiotteria, a prosciutti e salami gustosi.

Ma forse una la maggiore attrattiva è che è la destinazione ideale per comprare e spendere. Qui puoi nuotare e prendere il sole su gloriose spiagge e poi fare affari sorprendenti mentre torni all’hotel. Davanti al mio hotel di Viareggio, piuttosto grande ma a prezzo ragionevole, esplodeva una spiaggia meravigliosa che correva per miglia, così come i miei acquisti. Dall’economico Benetton all’alta classe di Max and Co e Harmont and Blaine sul lungomare ti possono offreire la roba migliore a prezzi ribassati. E se non ti basta, con un breve viaggio in autobus o treno puoi andare nella deliziosa e antica Lucca per trovare lo sfarzo di Prada e Versace.

Le svendite generalmente vanno dalla metà di luglio fino a settembre, così affrettati a prendere le ultime occasioni. E se arrivi troppo tardi, c’è ancora la possibilità di trovare l’occasione nei mercatini. Al mercato di Piazza Cavour mia moglie ha preso scarpe e borse italiane alla moda. Ho trovato maglie di Ralph Lauren e Tommy Hilfiger al prezzo di 11 sterline ciascuna e un paio di jeans Gas a non molto di più.

E’ una vergogna che spesso le località marine italiane siano ignorate da noi inglesi. A parte i fanatici dello shopping, questo tratto della costa toscana è un gran posto per gli amanti di sole e sabbia di qualsiasi età. Puoi nuotare o fare surf lungo spiagge incontaminate o fare una gita in barca per vedere i delfini. C’è un tratto di spiaggia libera a Viareggio e uno nella vicina Lido di Camaiore, ma pagando fino a 25 sterline al giorno in alta stagione puoi avere ombrello con due sdraio, doccia e un buffet caldo in un bagno privato.

Noi siamo stati fortunati. Il nostro hotel, il quattro stelle Grand Hotel Royal, mette a disposizione attrezzature da spiaggia di fronte ad esso. Ha anche una piscina e un giardino con amache per il sonnellino pomeridiano. Le località lungo la costa sono accoglienti e molti italiani famosi hanno un casa qui. Giorgio Armani, Andrea Bocelli e giocatori di calcio vivono nelle lussuosissime ville attorno alla super elegante Forte dei Marmi.

Posta sul Mar Ligure, Viareggio è una delle più antiche località turistiche. Rimane la più grande e la più vivace città della costa versiliese ed è famosa per il suo Carnevale che si svolge ogni anno a febbraio. In estate attrae molte famiglie e giovani e meno giovani coppie. Ci siamo goduti una passeggiata dopo pranzo sul Lungomare, incontrando persone cariche di acquisti e famiglie felici che si gustavano un gelato.

Al contrario di molte altre località turistiche in Inghilterra e nel Mediterraneo, non c’erano teppisti a danneggiare le cose. I giovani italiani non escono per sbronzarsi ma preferiscono trascorrere la notte con un gelato. E che scelta è questa! Ad una gelateria ho contato 54 varietà di gusti dai classici fragola e vaniglia ai frutti di bosco e tiramisù. Un favoloso gelato costa 1,60 sterline a cono.

Non è Ibiza ma se cerchi un momento di vivacità, puoi trovare musica dal vivo in posti come il Macondo o il Buffalo Saloon e in altri locali d’alta classe lungo la costa. Il più alla moda è il Twiga a Marina di Pietrasanta, di proprietà di Flavio Briatore. Nelle vicinanze c’è La Bussola dove Louis Armstrong, Ella Fitzgerald e Juliette Greco si esibirono negli anni sessanta, e La Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi.

Altri intrattenimenti possibili sono il Summer Festival di Lucca, con concerti all’aperto in piazza Napoleone. Quest’anno il programma includeva Sheryl Crow, Alicia Keys, Chicago e Leonard Cohen. I biglietti per il 2009 costeranno a partire da 25 sterline. Noi abbiamo preferito scegliere più romanticamente la Madama Butterfly sotto le stelle al nuovo teatro sulle rive del lago di Torre del Lago. Il Festival Puccini si tiene ogni anno ad agosto ed è un abbagliante evento che presenta sia veterani dell’opera che esordienti. Biglietti a partire da 28 sterline.

I buongustai adorano la Toscana e a Viareggio puoi godere di un’ampia scelta di delizia gastronomiche, dalla vera pizza alle specialità regionali e ai piatti di mare più spettacolari. Ci sono ristoranti in centro che possono essere cari, ma noi abbiamo cercato posti nell’area del porto che offrissero un buon prezzo. Il Barcobestia ha un’ambientazione marinaresca ed è situato nei pressi dei cantieri navali, dove potete ammirare degli autentici palazzi galleggianti costruiti per ricchi e famosi. Quattro di noi hanno scelto una grigliata mista con scambi, polpi, gamberi e un’insalata di mare, seguita da un gelato il tutto accompagnato da due caraffe di vino per un totale di 28 sterline a testa.

Il migliore locale è Buonamico, la più vecchia trattoria della Versilia. Un pasto di tre portate con un paio di bottiglie di decoroso vino lucchese è costato 33 sterline a testa. E se sentite il bisogno insistente di una pizza e avete pretta, potete provate l’Eden, pizzeria sul Lungomare dove quattro pizze con insalate di tonno e fagioli e una bottiglia di vino costano 12 sterline a testa. Per una cena più rilassata e solo leggermente più cara, ci siamo seduti fuori de La Chiesina, un’ex-chiesa dove abbiamo preso croccanti pizze quattro stagioni e napoletana mentre ammiravamo le rose e le viole della bouganville e degli oleandri posti nel giardino della villa di fronte.

Vale la pena di affittare una macchina per una breve escursione sulla Alpi Apuane e sul loro spettacolare paesaggio. E’ una buona idea organizzare un picnic comprando carni e formaggi freschi, o succose e enormi pesche o peschenoce. Ma affittare una macchina non è essenziale se siete alloggiati a Viareggio. Potete raggiungere la città in autobus o in treno dall’aeroporto di Pisa in 30-50 minuti e ci sono collegamenti diretti con Lucca e Firenze.

Ci sono corse di autobus regolari lungo la costa e noi abbiano fatto apprezzate escursioni nella trendy Forte dei Marmi per una caccia ai vip, nella piccola città d’arte di Pietrasantadove abbiamo ammirato sculture e mangiato la più buona zuppa di fagioli che abbiamo mai assaggiato in un piccolo ristorante, semplice ed economico.

I coraggiosi possono fare ciò che gli abitanti fanno e scorazzare in bicicletta ovunque. Ma attenti alle frettolose nonnine.

Ecco la proposta.

Thomson Holidays (www.thomson.co.uk, 0871 230 2555) offre sette notti in B&B a due stelle in Viareggio da 495 sterline, incluso volo da Gatwick a Pisa il 30 agosto e trasferimenti. Sette notti a mezza pensione al Grand Hotel Royal con partenza da Gatwick il 13 settembre costano 584 sterline. Per maggiori informazioni sulla costa versiliese e su Lucca www.aptversilia.it e www.luccaturismo.it.

Previous Article
Next Article