Le dimissioni del Presidente dell'Assorioni

Stefano Nari, Presidente dell’Assorioni, associazione che riunisce i Rioni Darsena, Marco Polo, Croce Verde-Centro, Vecchia Viareggio e Varignano, si è dimesso dall’incarico. Le motivazioni sono indicate in una lettera che lo stesso Nari ha scritto ai presidenti dei rioni associati.

Da parte nostra non possiamo che ringraziare Nari per l’appoggio e l’impegno che ha sempre garantito alle nostre iniziative e in particolare al Palio delle Maschere.


Carissimi amici,

Presidenti dei Rioni aderenti all’Assorioni ( Darsena, Marco Polo, Croce Verde, Vecchia Viareggio, Varignano) la presente per confermarvi le mie dimissioni da Presidente che sono irrevocabili e che saranno rese pubbliche inviando domani copia di questa lettera ai mezzi d’informazione.

Abbiamo appena concluso il Carnevale ed è il momento giusto per voltare pagina. Per i miei impegni personali, già vi avevo espresso a settembre la volontà di dimettermi, ora che il carnevale è finito, è il momento giusto; la mia decisione è stata poi aiutata anche dai feroci attacchi che abbiamo subito per tutto il carnevale e che mi hanno profondamente scosso. Salutandovi desidero fare alcune considerazioni: in un momento nazionale di crisi economica grave e con una situazione locale molto difficile, il risultato soddisfacente ottenuto dal Carnevale di Viareggio 2009 e dalle sue collaterali è una buona base di partenza per gli anni futuri su cui tutti lavorare.

Proprio per questo voglio dire un grazie a Nanni Maglione e alla nuova Fondazione che in un momento di tagli generalizzati, è riuscita a mantenere le condizioni minime richieste a settembre mantendo gli impegni presi. Devo dire che personalmente ho avuto anche modi di vedere opposti alla Fondazione, vedi il caso del taglio ai carri rionali e sono ancora convinto delle mie idee, ma il tutto è avvenuto con l’onesta intellettuale da parte di entrambi di lavorare per il bene del carnevale. Non ringrazio l’assessore al sociale Vittorio Fantoni, per la provocazione da lui lanciata di “chiudere Rioni”, le provocazioni, tra persone serie non hanno senso e il suo atteggiamento ha mortificato mesi di lavoro di persone che cercano di mantenere le tradizioni del proprio paese; è bene ricordare che i Rioni sono parte integrante del Carnevale di Viareggio e comunque non mi sembra che lo slogan “chiudere Rioni” fosse nel programma presentato in campagna elettorale. Lo stato di disagio giovanile è un problema sociale grave e generale: bullismo e vandalismo nelle scuole (le chiudiamo?), accoltellamenti e risse per semplici precedenze di parcheggi (chiudiamo tutte le strade?) risse nelle discoteche, pub e bar (li chiudiamo tutti?); e poi mi domando se un minorenne torna a casa ubriaco (portandosi il rifornimento da casa) i genitori dove sono, che insegnamento gli danno?

Noi responsabili delle feste rionali abbiamo iniziato un percorso per limitare certi episodi, sono convinto però che siamo appena all’inizio e bisogna fare tutti di più, noi in primis, ma con proposte serie e non demagogiche come quelle di “chiudere i Rioni”. Per questo, come ultimo atto della mia gestione di Presidente, voglio lanciare una traccia di lavoro su questa problematica per il prossimo carnevale: ampliare l’ordinanza del Sindaco (molto positiva) e sospendere la somministrazione di alcolici alle 23.30; estendere detta ordinanza anche a tutti i locali dell’area della festa e zone limitrofe (come succedeva per i mondiali di calcio in Italia 90’); 13°gradi il limite massimo consentito, proibendo il superalcolici e ammettendo solo birra e vino; sequestro e sanzione amministrativa per coloro che vengono trovati con contenitori/bottiglie di liquidi (sia di vetro che di plastica o altri materiali), ammesse solo bevute con bicchieri di plastica monouso. Cercare una programmazione artistica delle feste rionali che incentivino il rapporto con le scuole e studiare attrattive per le famiglie con animazione e giochi; proseguire con la campagna pubblicitaria su l’uso consapevole del bere e ampliare i rapporti con il Comitato Non La Bevo.

Concludo, ringraziando tutti voi Presidenti dei Rioni del Carnevale di Viareggio, per il privilegio che mi avete dato nel rappresentarvi; grazie di nuovo per la stima e la fiducia che avete riposto in me e in Torre del Lago Puccini, un abbraccio e devo essere sincero qualche lacrimuccia.

Il Presidente AssoRioni
Stefano Nari

Previous Article
Next Article

Countdown Carnevale 2021

days
0
-3
hours
-2
-2
minutes
-3
-5
seconds
-3
-3

LA BANDIERA BURLAMACCA

IL QUADERNO DEI MASNADA

La pagina FB del Festival

Wiki Carnevale Viareggio