Le risposte di Jacopo Bonuccelli

Ecco le risposte che abbiamo ricevuto dal candidato Sindaco di Viareggio Jacopo Bonuccelli, in merito alle dieci domande che abbiamo deciso di sottoporre a tutti i candidati a Sindaco di Viareggio.

1. Una Fondazione è la forma giuridica più indicata per l’organizzazione del Carnevale?
No, la fondazione non è la forma migliore, infatti vogliamo abolirla. Il Comune deve solo nominare un responsabile per la tutela dell’immagine del Carnevale e rendere più partecipi i giovani nella gestione e tutela della manifestazione. Il Carnevale deve essere dato in promozione a uno o più privati che sappiano meglio gestirlo e promuoverlo a livello nazionale sulle TV, radio e sui giornali.

2. È per un azzeramento dei vertici della fondazione o per la continuazione del lavoro svolto?
Tutti a casa, detofanellizziamoci! oltre a mandare a casa tofanelli & c., che al vertice di un organismo di tutela del carnevale eventualmente affidato nella promozione e organizzazione a uno o piu privati, dovrebbero stare i GIOVANI, vera anima del carnevale e non i vecchi babbioni come avvenuto fino ad oggi (detofanellizziamoci!) NOI SIAMO PER IL CAMBIO GENERAZIONALE!!!!!

3. Qual è il giusto mix tra innovazione e tradizione?
Fare eventi e manifestazioni nuove, con mezzi di comunicazione di massa maggiori e migliori che non rai3 con un’ora di diretta del martedi pomeriggio alle 15, affermando e consolidando il valore storico della manifestazione e delle sue migliori capacità che hanno permesso negli oltre 130 anni di storia di farlo conoscere al grande pubblico, che solo negli ultimi anni pare aver dimenticato o non aver piu visto grande attenzione da parte dei mass-media al nostro GRANDE Carnevale. Ad esempio all’apertura del sabato dovremmo ospitare un personaggio pubblico, magari comico o cantante, di fama nazionale che da solo attiri pubblico e l’attenzione dei media. Lo stesso andrebbe fatto nel periodo morto fra la fine del corso domenicale e l’inizio dei rioni, per colmare quel vuoto serale e per dare una cornice migliore al carnevale e a chi ha pagato il biglietto di ingresso. Importante è anche pubblicizzarlo tutto l’anno, in particolare nell’estate quando abbiamo molti turisti in città.

4. È giusto avere 11 carristi in prima categoria a oltre 120.000 euro per opera?
Noi siamo per l’istituzione della vecchia tradizione del Carnevale, chi è bravo è in prima categoria e chi meno scende in seconda; siamo per la riduzione dei budget per ogni carrista che dovrà avere solo un rimborso spese per la costruzione del carro, mentre invece il vero premio economico deriverà dalla classifica finale delle costruzioni; solo chi è più bravo e vince deve meritarsi il premio!

5. Ritiene che si debba tornare a forme di avanzamento e retrocessione su parametri espliciti e scadenze regolari?
Sicuro, siamo per un eterno e nuovo statuto che dia storicità alla manifestazione, che sia comprensibile al pubblico, che a sua volta diverrà più partecipe, quindi regole certe per la realizzazione di classifiche con retrocessioni per chi non merita di essere in prima categoria e promozioni per i migliori alle categorie superiori: questo crea competitività fra carristi per poter così avere costruzioni più belle, in quanto questi intenderanno vincere davvero la gara.

6. Che tipo di giuria deve giudicare i carri?
Popolare che giudichi secondo i criteri oggettivi del nuovo regolamento.

7. L’Uccellona diventerà mai agibile?
Facciamo prima a costruirne una nuova…..magari facendo nuove porte ingressi con immagini di carnevale vere, altro che uccellona….

8. Quali idee per la valorizzazione della Cittadella nei periodi che non siano l’estate ed il Carnevale?
Usare la cittadella del carnevale anche per manifestazioni diverse, concerti, mostre, tensostruttura, teatro e quanto altro i privati intendano realizzare per sfruttare questa cattedrale nel deserto che in qualunque altro luogo d’Italia ci invidiano e che noi lasciamo solo a prender polvere, ma soprattutto necessario quanto prima aprire la strada per rendere meglio raggiungibile la cittadella stessa dal viale a mare e dal centro.

9. Le aree limitrofe alla cittadella verranno usate per creare strutture dedicate al Carnevale?
Si, la cittadella non deve essere solo una rocca al cui interno si svolge o si costruisce il carnevale, il carnevale è di tutta la città e maggiore respiro e visibilità si crea alla manifestazione maggiore pubblicità le diamo (dobbiamo inoltre considerare che mancano spazi per la realizzazione dei carri autogestiti nonchè per quelli dei rioni!!!).

10. Come potrebbe essere promosso maggiormente il Carnevale a livello nazionale ed internazionale?
Mass-media, altro che apt, provincia, comuni o fondazioni…..serve maggiore visibilità e immagine, spot pubblicitari in primis! Anche il nuovo statuto darà nuovo risalto alla manifestazione, rendendola unica nel suo genere e caratterizzandola per la propria natura e non per un semplice marchio “carnevale d’italia e d’europa”, Venezia o Rio son conosciuti in quanto carnevale e non per un marchio o slogan, noi dovremmo fare il migliore carnevale per costruzioni di cartapesta giganti e di particolare bellezza, rendendo Cento solo la brutta copia del Carnevale di Viareggio.

Previous Article
Next Article

Countdown Carnevale 2021

days
0
-2
hours
-1
0
minutes
-2
-7
seconds
-3
0

LA BANDIERA BURLAMACCA

IL QUADERNO DEI MASNADA

La pagina FB del Festival

Wiki Carnevale Viareggio