L'operazione "Beppe Grillo"

Non c’è dubbio che l’evento che ha caratterizzato il primo corso di Carnevale sia stato l’apparizione a sorpresa di Beppe Grillo sul carro di Emilio Cinquini.

Un colpo di teatro clamoroso, di cui oggi, grazie ad una nostra azione di intelligence, siamo in grado di svelare i retroscena.

Beppe Grillo era stato invitare a partecipare al Carnevale di Viareggio e a sfilare sul carro di Emilio Cinquini dallo stesso carrista. Giovedì era già stato definito tutto, ma la notizia era stata tenuta segreta per non rovinare l’effetto sorpresa e anche per cautelarsi da eventuali rinunce all’ultimo minuto da parte del comico genovese, che è, ovviamente, pieno di impegni.

Sabato, comunque, lo stesso Grillo aveva nuovamente confermato la sua presenza al corso per il giorno dopo. Domenica è quindi scattata l’operazione “Beppe Grillo”.

Come da precedenti accordi, Grillo è arrivato sul luogo dell’appuntamento (l’uscita dell’autostrada), alle ore 13:30 circa. Era con la propria auto, in compagnia della moglie e di due figli minorenni. Ha chiamato al cellulare il carro di Cinquini. Alcune maschere sono prontamente partite e lo hanno raggiunto. Da lì, lo hanno “scortato” fino alla Terrazza della Repubblica dove altri elementi del carro di Cinquini avevano provveduto a riservare un posto auto.

Grillo ha parcheggiato la macchina e, sempre scortato dalle maschere del carro, è entrato in corso dall’ingresso sulla passeggiata lato Marco Polo. Grillo è entrato come un qualsiasi spettatore, con due regolari biglietti offerti dal carro di Cinquini. Erano circa le 14:00.

È arrivato al carro di Cinquini, non senza rallentamenti perché, naturalmente, è stato subito riconosciuto dal pubblico. È salito sul carro e per un po’ è stato sul carro.

Dopo un po’ si è recato in un bar-gelateria della Passeggiata per bere e mangiare qualcosa. A quel punto, saputo che era ospite del corso anche Dario Fo, ha espresso il desiderio di parlarci. Sempre elementi del carro hanno provveduto a passare questa richiesta a chi di dovere.

Grillo è poi tornato sul carro di Cinquini per un po’ dopodiché è uscito dal corso ha recuperato la sua auto e si è diretto verso casa.

Si ringrazia il nostro informatore “Gola Profonda”.

Previous Article
Next Article