Retrospettiva su Avanzini al Museo del Carnevale

Venerdì 15 gennaio, alle ore 17:00, inaugurazione nella sala Barsacchi, al secondo piano del Museo del Carnevale, di una retrospettiva dedicata a Silvano Avanzini, venuto a mancare nel 2001, che illustra attraverso venti bozzetti delle sue più significative ed interessanti costruzioni carnevalesche le tappe di una splendida carriera iniziata nel 1948, quando firmò insieme ad Arnaldo Galli la mascherata in gruppo “Concorso mondiale di nasi”.

 

La mostra, che integra il materiale di Silvano Avanzini esposto nello spazio del Museo a lui dedicato, offre una panoramica quasi completa dei carri realizzati: il primo bozzetto presente in mostra è “Ballata selvaggia” , del 1956 firmato insieme a Francesco Francesconi, passato alla storia “per la ricchezza dei temi tecnici e per la magnifica composizione architettonica delle figure”, per passare al bozzetto di “Don Chisciotte della Mancia” del 1959, “Il sol dell’avvenir”, del 1983, fino a “La Perla del Tirreno”, del 1991, un omaggio a Viareggio per l’ultimo carro che realizzò a firma singola. Silvano Avanzini dal 1992 e fino alla morte continuò, insieme al figlio Alessandro, nella realizzazione di grandi carri spettacolari, come “I vampiri”, del 1993 e “Ma che male vi Fo”, del 1998, con il quale si aggiudicò il primo premio.

La mostra, la prima delle mostre temporanee dedicate ai carristi, che con le loro spettacolari costruzioni di cartapesta hanno scritto la storia della manifestazione viareggina, resterà aperta, ad ingresso gratuito, fino al 28 gennaio con l’orario di apertura del Museo (giovedì-venerdì e sabato, dalle 16:00 alle 19:00).

Previous Article
Next Article